Google regala software di fotoritocco professionale

0
759
software fotoritocco gratis

Google ha deciso di fare un graditissimo regalo di Pasqua a tutti gli amanti della fotografia e non solo. Un’intera collezione di software per il fotoritocco professionale è stata resa gratuita e, quindi, in free download.

Vi starete domandando quali sono i software resi gratuiti in seguito all’annuncio dato ieri da BigG. Dopo l’annuncio dato, l’intera Nik Collection è stata resa disponibile in free download.

Per chi non lo sapesse, la Nik Collection è composta da una serie di plugin professionali che la casa di produzione Nik Software ha creato e che, nel 2012, è stata acquisita da Google. Per intenderci, di questa collection fa parte una delle app più amate per il fotoritocco, ossia Snapseed, che è presente sia nell’app store Apple che in quello Android.

Nel 2012, dopo l’acquisizione della Nik Collection da parte di Google, questa veniva venduta a cifre che superavano i 400 euro, ai quali si dovevano sommare anche altri 130 euro per sbloccare delle funzionalità pro. Si tratta di cifre giustificate dall’indiscussa professionalità del prodotto che, infatti, è stato acquistato da moltissimi esperti del settore.

Proprio qui sorge la domanda: chi ha acquistato la licenza, cosa farà? Semplicemente riceverà un rimborso, previsto da Google proprio per chi si trova in questa situazione. Una gran bella notizia per chi da anni utilizza la collection.

Google regala software di fotoritocco professionale Nik collection fotoritocco 1024x1024 TechNinja

I software nel dettaglio

Vediamo, quindi, quali sono i software della Nik Collection che ora sono gratuiti. Sono tanti e tutti altamente professionali.

  • Analog Efex Pro:  dà la possibilità di avere a propria disposizione quelli che sono gli effetti tipici di macchine fotografiche, pellicole e obbiettivi tradizionali. Grazie a ben 10 combinazioni di strumenti tra cui scegliere, si potrà creare un vero e propriokit personalizzato, al fine di avere a portata di mano tutte quelle che sono le funzioni che si vogliono applicare.
  • Color Efex Pro: si tratta di un set che contiene tutti i filtri necessari per la correzione colore e per il fotoritocco. Nello specifico, ci sono 55 filtri tra cui scegliere, che possono essere combinati per trovare uno stile proprio, dato che le combinazioni preferite possono essere anche salvate. Si tratta di un set molto semplice da utilizzare.
  • Silver Efex Pro: il software in questione riprende quelle che sono le basi della fotografia in bianco e nero, che affascina moltissimi user. Grazie a questo programma si possono ottenere dei risultati molto simili a quelli ottenuti nella camera oscura e si possono anche riprodurre quelli che sono gli effetti di almeno 20 differenti tipologie di pellicola. Per un bianco e nero di qualità, questo programma è essenziale.
  • Viveza: molto utile per regolare in maniera precisa e selettiva colore, tonalità ecc, senza bisogno di creare maschere come in Photoshop. Si tratta di un software facile da usare, motlo intuitivo che, però, dà dei risultati professionali per quel che concerne contrasto, luminosità, colore, eccetera.
  • HDR Efex Pro: tutto quello che serve per ottenere un’ottima fotografia HDR qui c’è.
  • Sharpener Pro: in questo modo si metteranno in evidenza tutti i dettagli nascosti, al fine di ottenere immagini più professionali possibile, nonché nitide e perfette.
  • Dfine: questo software opera sulla definizione dell’immagine e sulla correzione del rumore.

Come si nota, si tratta di una collection più che completa che da oggi viene messa a disposizione di tutti coloro che vogliono utilizzarla al fine di avere delle foto perfette e professionali.

Come usare i software di fotoritocco Nik Collection

Ricordiamo che la Nik Collection è utilizzabile attraverso Photoshop. E’ necessario essere in possesso di una delle versioni a partire dalla CS4 sino ad arrivare alla CC2015. E’ utilizzabile anche con Photoshop Elements, nelle versioni dalla 9 alla 13, e con Photoshop Lightroom, nelle versioni dalla 3 alla 6, e con Apple Aperture, nella versione 3.1 o inferiori.

Trovate qui il link per il download gratuito.

Il perché della scelta

Con molta probabilità, Google ha deciso di optare per una scelta del genere al fine di spingere di più qualche software per il fotoritocco mobile. Ormai si è capito che quella è la nuova frontiera verso cui progredire e BigG non poteva rimanere a guardare.

Approfitterete del download gratuito di questa collection? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.