Recensione Microsoft Lumia 530: Fotocamera, display, autonomia

Recensione del nokia lumia 530: piccolo terminale, grande fluidità, piccolo prezzo. Vantaggi e svantaggi di questo piccolo grande terminale.

1
215

Continuiamo a parlare di smartphone che si posizionano nella fascia bassa di prezzo. Dopo aver parlato di Sony, col suo Xperia E1 (trovate l’articolo qui), parliamo oggi uno smartphone appartenente alla gamma dei Lumia della mai troppo compianta Nokia, e che mi ha davvero stupito: sto parlando del Nokia Lumia 530.

 

Recensione Microsoft Lumia 530: Fotocamera, display, autonomia Nokia Lumia 530 launched 01 TechNinja

 

Caratteristiche Hardware del Lumia 530

Non mi dilungherò troppo con le caratteristiche hardware del lumia 530 per due motivi: il primo, è che non farete fatica a reperire l’elenco in rete, e sicuramente sarà molto più dettagliato di quello che potrei fare io. Sappiate solo che siamo di fronte ad uno schermo da 4 pollici, con risoluzione 854×480 pixel e densità di pixel di 246 ppi. correda il tutto una fotocamera (solo  posteriore ) da 5 Megapixel, senza autofocus e senza flash led, una cpu snapdragon quad core 200 e 512 mb di Ram.

Il secondo motivo è che, ad oggi, a parte descrivere schermo e fotocamera, non ha molto senso parlare di caratteristiche hardware in un windows phone: il sistema operativo presente su lumia 530 infatti permette una notevole scalabilità, e gira fluidamente anche su configurazioni medio basse.

Questo e’ uno degli aspetti cruciali dei windows phone: difatti la differenza tra uno smartphone Lumia di fascia bassa ed uno di fascia alta non consiste tanto nell’esperienza utente fornita dal sistema operativo, che girerà in maniera quasi identica su tutti i device: la differenza sarà quindi data dalla risoluzione dei device, ottiche e multimedialità et similia.

Aspetti positivi del Lumia 530: batteria al top, e fluidità senza pari

Sarò schietto: dopo l’esperienza avuta con il mio lumia 530, devo dire di aver subito un trauma: infatti riprendere il sony Xperia E1 mi ha dato un senso di insoddisfazione: l’OS di Microsoft, come detto prima,  gira su un device come questo con una fluidità senza pari, ed in confronto un device di fascia bassa quale l’Xperia E1 sembra praticamente fermo. In ogni situazione, dall’apertura delle app, al menu impostazioni, al ritorno alla home, il lumia non ha alcun segno di incertezza, ed ogni operazione si compie in maniera praticamente istantanea (iPhone impari).

La tastiera inoltre permette di scrivere senza alcuna incertezza, a differenza dell’Xperia E1, ove sporadicamente notavo lag nell’apertura della stessa o nella digitazione. Inoltre, il prezzo del device mi ha convinto ancora di più: 99 € per questa autentica scheggia, che mai e poi mai vi lascerà in attesa di dover compiere una operazione.

All’interno del Lumia 530 troviamo inoltre un potente motore, Windows Phone 8.1 nella sua ultima versione Cyan, che ha implementato il menu a tendina con 4 toggle rapidi (che sarà possibile cambiare). Lato batteria, con il mio uso intenso ho finito tranquillamente la giornata, complice la funzionalità di risparmio energetico di Windows Phone (che potremo decidere di attivare quando la percentuale di batteria toccherà il minimo, o da un certo punto fino alla prossima ricarica, o addirittura sempre).

Ottima infine  la parte telefonica, con una ricezione buona, e ottimo audio in capsula, nonchè in vivavoce. Fluida la tastiera ed ottima la predizione del testo e l’autocorrezione degli errori. Non avvertirete mai il minimo lag durante la digitazione, e la comparsa della tastiera in ogni occasione è pressochè istantanea.

 

Recensione Microsoft Lumia 530: Fotocamera, display, autonomia Tiled interface and the action center TechNinja

Aspetti negativi di Lumia 530: schermo, app e sensori in un telefono smemorato

Ovviamente per 99 euro non si può pretendere che sia tutto solo rose e fiori. Partiamo infatti dallo schermo, che ha una risoluzione davvero bassa per un device del 2014. Si aggiunga a questo che l’angolo di visione è davvero molto ristretto, e che inclinando anche solo leggermente il dispositivo, i colori vireranno in maniera considerevole (lo noterete soprattutto con i neri che improvvisamente diverranno grigi).

Inoltre nel lumia 530 mancano molti sensori, che per uno smartphone del 2014 sono praticamente un obbligo. Manca difatti il sensore di luminosità ambientale (dovremo variare la luminosità manualmente, grazie anche al toggle rapido del menù a tendina), ed il sensore di prossimità (sostituito, durante la chiamata, dalla pressione esercitata dalla pelle sullo schermo, che farà così spegnere il device).

Ancora (paradosso incredibile per Microsoft), l’assenza di una fotocamera anteriore per le video chiamate: assenza clamorosa per una casa come Microsoft che ha acquisito il colosso delle videochiamate Skype: mancanza ancora più inspiegabile, visto che all’apertura del telefono ci ritroveremo proprio skype tra le app in bella mostra. Infine, poca la memoria a disposizione: 4 gb di memoria di massa in totale, che all’atto pratico si dimezzano a causa dello spazio che necessita windows phone.

E’ possibile comunque ovviare a questo attraverso memoria micro sd, visto che grazie a windows phone 8.1 ora le microsd potranno essere usate non solo per custodire foto e video, ma anche apps del nostro Lumia 530.

Parliamo ora della fotocamera del lumia 530: siamo di fronte ad una fotocamera da 5 Megapixel senza autofocus (ma perche????), e senza flash led. Le foto sono sufficienti con tanta luminosità. Da dimenticare quelle al tramonto o di notte. Anche sotto questo punto di vista poteva essere fatto di più. Considerando il prezzo, almeno l’autofocus, che avrebbe permesso di rimediare ad un’ottica che a malapena raggiunge la sufficienza.

Infine, grosso tallone di achille, le app: prima di acquistare un device con windows phone a bordo, e lo voglio sottolineare, PRIMA di acquistarlo, accertatevi che vi siano le app che maggiormente vi servono attraverso lo store ufficiale (CLICK). La carenza di app è quasi una ironia della sorte per Microsoft, un Karma inverso per una azienda che ha visto per anni il predominio del suo OS in ambito desktop proprio grazie alla vasta gamma di software che ruotava attorno ad esso.

C’e’ da spezzare però una lancia in favore di windows, e di Microsoft, che con il suo nuovo CEO Satya Nadella, sembra stia finalmente camminando nella direzione giusta: Difatti il recente annuncio di Windows 10, riunirà in un solo ambito device portatili e desktop (il sogno intrapreso con windows 8), con la totale riunificazione delle app.

Conclusioni su Lumia 530: Un ottimo device, dal basso prezzo e dalle ottime prestazioni.

Cosa dire più del Lumia 530? sicuramente è un device molto interessante. Il rapporto qualità prezzo è molto elevato. Scordatevi risoluzioni pazzesche o le foto di una reflex, ma se volete spendere poco e non dovervi ritrovare a spaccare al muro un telefono appena comperato causa lag in qualsiasi operazione, questo è il telefono che fa per voi.

Ricordatevi, prima di acquistarlo, di assicurarvi che le app di cui necessitate, siano disponibili nello store dedicato. Ottima l’autonomia, arriverete facilmente a sera con un uso medio intenso.

Insomma, se siete di poche pretese, e desiderate magari un muletto che non vi lasci a piedi, acquistatelo ad occhi chiusi. Aspettiamo cortana (l’assistente in stile Siri, per ora disponibile solo per alcuni paesi), per completare il quadro gia abbastanza positivo di questo device.