Arrestato perché sequestra iPhone alla figlia

0
2574
arrestato

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Incredibile vicenda accaduta ad un padre di famiglia, che cercando di svolgere nel migliore dei modi il compito di genitore provetto, ha dovuto fare i conti con una realtà alquanto discutibile, specie se legata ad un fatto increscioso con di mezzo anche la polizia. Questo è quanto è accaduto a Ronald Jackson, un qualsiasi papà come ce ne sono tanti al mondo, che in modo quasi surreale, è stato arrestato con l’accusa di aver sequestrato il telefono della figlia, un iPhone 4 ! Il fatto, è accaduto nel 2013, quando l’uomo aveva scoperto che la figlia, stava tentando di far aggredire un coetaneo, attraverso l’invio di numerosi SMS ad amici per organizzare il misfatto. Jackson allora, pensò che sequestrando lo smartphone, avrebbe potuto per prima cosa, fermare il possibile agguato e in secondo luogo, punire la figlia in modo, da insegnarle le buone maniere.

Quando la polizia della cittadina in questione, si è presentata alla porta della famiglia Jackson per chiedere all’uomo di restituire il telefono alla figlia, egli si è categoricamente rifiutato della cosa e così, le forze dell’ordine si sono viste costrette ad arrestare il povero padre di famiglia.

 

Arrestato perché sequestra iPhone alla figlia figlia 2 TechNinja

Padre arrestato per aver sequestrato l’iPhone della figlia

 

Le parole del padre..

” Non volevo che la polizia mi dicesse come devo educare mia figlia. Non posso credere che saremmo arrivati a questo punto per un telefono. Non mi sembra giusto “.

Sempre continuando nell’incredibile vicenda del sequestro del telefono, ad avvertire la polizia dopo la “scelta” punitiva del padre della ragazza, era stata la madre!

” Non si può prendere qualcosa che è di proprietà di qualcun’altro, a prescindere dal fatto che sei il genitore oppure no “, precisando che il telefonino era stato comprato da lei.

La motivazione data dall’uomo al rifiuto di restituire alla figlia il telefono, fu quella che la moglie avesse usato il nome del marito come intestatario sul contratto del device. Per cui, avendo rifiutato le richieste di restituzione, come previsto dal patteggiamento, Jackson ha dovuto trascorrere una notte in carcere, con la possibilità di dover scontare 6 mesi di manette e pagare anche una multa di 2.000 dollari. Fortunatamente per l’uomo il giudice, il giorno successivo non avendo prove sufficienti, scagionò il povero papà. Questo caso comunque sta andando avanti in quanto Jackson, a causa alle decisioni prese allora dal giudice, ha deciso di denunciarlo per violazione dei diritti civili, poiché, da allora, i rapporti familiari tra l’uomo e le due donne, si sarebbero deteriorati a tal punto, da non potersi più riconciliare ” Devo separarmi da loro. Non ci sarà mai più lo stesso rapporto che c’era prima “.

 

Arrestato perché sequestra iPhone alla figlia figlia 3 compressor 1024x606 TechNinja

iPhone 4 come quello per cui è stato arrestato Jackson

 

E voi che ne pensate di questa incredibile vicenda accaduta a Dallas ? Vi è mai capitato di sentire una cosa del genere ?

 

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Telegram e YouTube o vis RSS per essere sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda il mondo della tecnologia!