Apple sta cercando modi per migliorare le fotografie subacquee di iPhone

Una nuova domanda di brevetto di Apple mostra l’interesse della società verso un possibile miglioramento delle foto di iPhone scattate sott’acqua.

0
12
Apple sta cercando modi per migliorare le fotografie subacquee di iPhone

Gli utenti avventurosi di iPhone che desiderano utilizzare i propri dispositivi per scattare fotografie sott’acqua potrebbero ottenere risultati migliori in futuro. Sembra, infatti, che Apple stia esplorando diversi modi per regolare automaticamente un’immagine quando lo smartphone è immerso nell’acqua, in modo da offrire la migliore immagine possibile.

La fotografia subacquea non è un concetto nuovo; l’idea è stata utilizzata da fotografi sia professionisti che dilettanti per produrre alcuni scatti fantasiosi, oltre a mostrare cose che semplicemente non possono essere viste sopra l’acqua, come i pesci che nuotano intorno una barriera corallina. Con il progredire della tecnologia, il numero di dispositivi resistenti all’acqua è aumentato, rendendo praticamente possibile a chiunque il provare a scattare una fotografia mentre ci si immerge.


Nonostante la facilità di scattare foto subacquee, il fatto che le fotocamere siano progettate per lavorare in condizioni ideali, come all’aria aperta con luci brillanti, significa che i risultati dall’interno dell’acqua potrebbero essere deludenti. La minore quantità di luce e la visibilità ridotta, così come le differenze nel colore della luce, possono creare un’immagine molto al di sotto delle aspettative dell’utente. Apple stessa suggerisce che le immagini potrebbero assumere una “dominante di colore verdastro indesiderato”.


In una domanda di brevetto pubblicata dall’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, intitolato “Dispositivi elettronici sommergibili con capacità di imaging”, Apple propone un sistema in grado di rilevare automaticamente quando una fotografia viene scattata sott’acqua; in questo caso, il dispositivo esegue una serie di modifiche all’immagine per migliorarne l’aspetto generale.

Apple sta cercando modi per migliorare le fotografie subacquee di iPhone %name TechNinja

Una volta che il dispositivo rileva che l’utente è sott’acqua, viene utilizzato un assortimento di sensori per determinare cosa deve essere modificato in un’immagine. Questi ultimi possono includere un sensore di luce ambientale a colori che potrebbe essere usato per misurare gli spettri di luce ambientale sopra e sott’acqua e potrebbe determinare quanta luce viene assorbita dall’acqua, influenzando così lo scatto.
Altri sensori, inclusi sensori di profondità, distanza, pressione ed orientamento, possono essere usati anche per scoprire altri oggetti, come la torbidezza dell’acqua, quanto è al di sotto della superficie del dispositivo e quanto è lontano il soggetto dall’obiettivo. La luce retrodiffusa, inoltre, potrebbe anche essere utilizzata da un rilevatore di luce per scoprire l’oscurità dell’acqua.


Tenendo conto di tutti questi dati, il sistema potrebbe apportare modifiche all’immagine, compreso il cambiamento del colore per attenuare la luce assorbita o riflessa dalla superficie dell’acqua, il colore dell’acqua stessa in luoghi naturali e per migliorare il soggetto nei casi in cui l’acqua torbida possa renderlo più difficile da vedere.

Apple sta cercando modi per migliorare le fotografie subacquee di iPhone %name TechNinja

Apple archivia numerose domande di brevetto con l’USPTO su base settimanale e, anche se non vi è alcuna garanzia che tali idee possano apparire nei futuri prodotti Apple, i documenti rivelano certamente alcune delle aree di interesse dell’azienda.


Nel caso di questa domanda di brevetto, é del tutto plausibile che un sistema di filtro delle immagini che mitighi le acque sotterranee venga offerto come parte di un aggiornamento software per i modelli di iPhone con rating di resistenza all’acqua.


Sezioni come il rilevamento della distanza, al di fuori della fotografia computazionale o l’utilizzo del sistema di telecamere a doppia lente su alcuni modelli, possono essere migliorate aggiungendo un sensore capace di mappare la profondità sul retro.

Le attuali indiscrezioni suggeriscono che gli iPhone 2019 potrebbero utilizzare un sistema a tripla fotocamera con un sensore di imaging capace di mappare la profondità, uno che potrebbe essere potenzialmente utilizzato per applicazioni di realtà aumentata e per una migliore fotografia di ritratto.