Qualcomm in cerca di 31 milioni di dollari di danni nell’ultima causa di brevetto con Apple

La battaglia legale tra Apple e Qualcomm non ha fine; il produttore di chip sta lottando per ottenere un risarcimento di 31 milioni di dollari da Apple.

0
46
Qualcomm in cerca di 31 milioni di dollari di danni nell'ultima causa di brevetto con Apple

Questa settimana, Apple e Qualcomm sono tornati in tribunale a San Diego. Qualcomm ha chiesto ad Apple di pagare 31 milioni di dollari di danni per la presunta violazione di tre brevetti.

Fino a qualche giorno fa, sembrava certo che Apple avesse perso il testimone chiave in questa causa; l’ex ingegnere di Apple, Arjuno Siva, doveva originariamente testimoniare giovedì, ma non è riuscito a salire a bordo del volo per San Diego. Il legale di Apple ha, quindi, sostenuto la difesa di Talcomm della manomissione dei testimoni e ha definito Siva un “testimone contaminato”. In una rapida svolta degli eventi, tuttavia, Apple ha condiviso che testimonierá la prossima settimana.

Per la presunta violazione di tre brevetti, Qualcomm sta cercando di ottenere 31 milioni di dollari di danni da Apple, circa 1.40 dollari per iPhone.

I danni sono per gli iPhone, venduti da luglio 2017, che contengono chip utilizzati da Intel, l’azienda che ha sostituito Qualcomm come fornitore di componenti. Nel 2016, la società ha iniziato ad utilizzare modem Intel in alcuni modelli di iPhone 7 e 7 Plus; ora, Apple ha optato esclusivamente per i modem Intel rispetto a Qualcomm in tutti i suoi ultimi telefoni.

I tre brevetti ne includono uno che consente agli smartphone di collegarsi rapidamente ad Internet dopo l’accensione, uno che riguarda il modo in cui un modem ed un processore interagiscono per gestire il download di app e, infine, uno che copre l’elaborazione grafica e la durata della batteria.