I fornitori di iPhone potrebbero lasciare la Cina

I fornitori di iPhone potrebbero lasciare la Cina se la tariffa commerciale raggiungerà il 25%.

0
228
I fornitori di iPhone potrebbero lasciare la Cina

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Secondo quanto riferito, i fornitori di iPhone prenderanno in considerazione l’allontanamento dalla Cina se le tariffe commerciali statunitensi raggiungeranno il 25%.

Le fonti dicono che i fornitori rimarranno se gli Stati Uniti introdurranno una tassa del 10% sugli smartphone, ma potrebbero essere costretti a “rivalutare la situazione” qualora l’amministrazione Trump imponga un tasso più elevato sulle merci importate.

I fornitori di iPhone stanno valutando la situazione

I fornitori di iPhone potrebbero lasciare la Cina %name TechNinja

iPhone ha, almeno fino ad ora, evitato le nuove tariffe durante la guerra commerciale del presidente Trump con la Cina; tuttavia, il presidente ha rivelato che smartphone e laptop prodotti in Cina potrebbero vedere presto un incremento del costo.

Se la tariffa è del 10%, i fornitori “staranno stretti”, ma cercheranno di mantenere l’esistente modello di produzione. Tuttavia, se la tariffa dovesse aumentare ulteriormente, prenderanno in considerazione il passaggio a nuove posizioni.

I fornitori di iPhone sembrano evitare le tariffe commerciali statunitensi

Apple vende decine di milioni di dispositivi ogni trimestre e spostare la produzione di quasi tutti i suoi prodotti sarebbe un compito incredibilmente difficile. Se la compagnia può evitarlo, allora é certo che lo farà.

Alcune fonti rivelano che la società é in attesa di vedere come evolverá la situazione; uno dei partner di Apple ha già suggerito posizioni alternative per la produzione non-iPhone, ma Apple non vuole cambiare nulla, a meno che non sia strettamente necessario.

Apple, già alle prese con prove crescenti derivate dal fatto che la sua ultima line-up di iPhone non è riuscita ad eccitare i consumatori, non può permettersi un brusco aumento delle tasse sulle importazioni.

Il Vietnam spera di attirare Foxconn

Un precedente rapporto, il quale citava anonimi dirigenti di Foxconn, suggeriva che la società aveva già individuato nella Thailandia e nel Vietnam potenziali sedi per i nuovi impianti di produzione di iPhone.