Una cover per Nokia 9 PureView mostra le presunte fotocamere posteriori

Un'altra custodia per il prossimo Nokia 9 PureView supporta le indiscrezioni relative alle cinque fotocamere posteriori.

0
117
Una cover per Nokia 9 PureView mostra le presunte fotocamere posteriori

Anche se il Nokia 9 PureView potrebbe essere posticipato fino all’inizio del 2019 per avere il tempo necessario di perfezionare il software della fotocamera, sembra che il design dello smartphone sia in gran parte pronto; proprio in queste ore é apparsa l’immagine di una presunta cover per il device.

Presunta cover Nokia 9 PureView

Una cover per Nokia 9 PureView mostra le presunte fotocamere posteriori %name TechNinja

Sfortunatamente, il case in questione non è accompagnato da un render dello smartphone e, quindi, il design del pannello frontale non è visibile. Tuttavia, i ritagli sul retro confermano le indiscrezioni e le cinque fotocamere posteriori, ciascuna con una funzione diversa; ogni fotocamera é accompagnata da un ampio flash LED e da un sistema di autofocus laser. Inoltre, le indiscrezioni suggeriscono che il sistema sia stato sviluppato insieme a ZEISS Optics, il che significa che il marchio di quest’ultimo sarà presente.

Nokia 9 PureView dovrebbe essere presentato nei primi due mesi del 2019

A parte il sistema di fotocamere piuttosto impressionante, si dice che il flagship di Nokia sia dotato del chipset Snapdragon 845 di Qualcomm con 128 GB di memoria interna e 6 GB di RAM. Inoltre, una recente indiscrezione ha rivelato che il dispositivo potrebbe arrivare con Android 9 Pie, presumibilmente nella sua forma originale come parte del programma Android One. Infine, questo case particolare sembra indicare la presenza di un jack per cuffie da 3.5 mm nella parte inferiore del telefono.

Al momento, non è chiaro quando il Nokia 9 PureView farà il suo debutto internazionale. Secondo le informazioni più recenti, HMD Global, la società che sta dietro gli smartphone Nokia, sta pianificando un annuncio dopo il CES di gennaio del 2019 e prima del MWC di febbraio 2019.