LG sta lavorando ad uno smartphone con sedici fotocamere posteriori?

Un brevetto di LG mostra uno smartphone con sedici fotocamere posteriori.

0
121
LG sta lavorando ad uno smartphone con sedici fotocamere posteriori?

Quest’anno quasi tutti i device hanno iniziato a posizionare due fotocamere sul retro; attualmente, Samsung detiene il primato con il suo Galaxy A9 (2018) che dispone di quattro fotocamere posteriori, ma HMD Global è in procinto di conquistare il titolo con il prossimo Nokia 9 e le sue 5 fotocamere posteriori. Nuovi rapporti hanno dimostrato che LG ha intenzione di rivendicare il titolo e di impostare il livello così in alto che sarà abbastanza difficile per qualsiasi altro produttore batterlo.

Brevetto di LG

LG sta lavorando ad uno smartphone con sedici fotocamere posteriori? %name TechNinja

La scorsa settimana, precisamente il 20 novembre, LG ha ottenuto il brevetto per uno smartphone con sedici fotocamere posteriori! Il brevetto è stato concesso dall’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO). Le immagini mostrano che le fotocamere sono disposte in una griglia 4 × 4.

Si dice che gli utenti saranno in grado di scegliere e combinare più obiettivi insieme prima di scattare una foto o addirittura combinare più parti di foto scattate dalle diverse fotocamere in una singola foto o in un’immagine in movimento.

LG sta lavorando ad uno smartphone con sedici fotocamere posteriori? %name TechNinja LG sta lavorando ad uno smartphone con sedici fotocamere posteriori? %name TechNinja

Il nuovo smartphone di LG potrebbe avere 16 fotocamere posteriori

Le 16 fotocamere potranno anche essere utilizzate per scattare selfie in quanto il brevetto dice che il telefono cellulare può avere una sorta di “specchio” integrato sul retro o anche un display secondario. Nonostante questo, lo smartphone avrà comunque una fotocamera frontale per videochiamate o selfie regolari.

Il brevetto menziona anche che il device potrebbe presentare una sorta di touchpad sul retro da utilizzare per controllare lo smartphone. Infine, si legge che questa idea potrebbe anche essere implementata in un telefono pieghevole.