La demo ‘Infinity Flex Display’ di Samsung mostra il futuro degli smartphone pieghevoli

Durante la conferenza per gli sviluppatori che si é tenuta a San Francisco, Samsung ha rivelato un prototipo di display flessibile, "Infinity Flex Display", che consente di piegare a metà un dispositivo portatile di dimensioni tablet alle dimensioni di uno smartphone.

Dopo aver alimentato le indiscrezioni per settimane, ieri alla Samsung Developer Conference é stato finalmente presentato l’Infinity Flex Display che consente di ottenere un dispositivo mobile delle dimensioni di un tablet, ma che può essere ridimensionato dall’utente in base alle proprie esigenze. La dimostrazione sul palco del prototipo ha mostrato che il dispositivo poteva essere piegato a metà, con lo schermo che finiva all’interno della piega.

Infinity Flex Display di Samsung

La demo Infinity Flex Display di Samsung mostra il futuro degli smartphone pieghevoli %name TechNinja

Secondo le immagini mostrate, il dispositivo piegato dispone di un display extra posto all’esterno che consente di utilizzare il device come uno smartphone standard. Il palcoscenico stesso è stato oscurato per proteggere il design del prototipo dall’essere analizzato, al di lá dello schermo pieghevole e secondario; tuttavia, dalle larghe cornici di entrambi gli schermi, é evidente che si tratta di un prototipo e non di un prodotto finito.

La produzione potrebbe essere avviata nel corso dei prossimi mesi

Un’infografica prodotta da Samsung informa che lo schermo del tablet ha una dimensione di 7.3 pollici quando il device è aperto, ma non ha rivelato le dimensioni del secondo schermo. Samsung ha anche sviluppato un nuovo materiale in modo da ottenere parti “flessibili e resistenti”, abbinato ad un adesivo che “migliora l’elasticità del display” e mantiene la sua tenuta anche dopo diverse piegature e aperture.

Per sfruttare il fattore di forma, Samsung ha anche creato una nuova interfaccia utente in grado di passare tra i display più grandi e quelli più piccoli in fase di piegatura o apertura. Inoltre, sembra che sará possibile tenere attive fino a tre applicazioni, le quali potranno essere utilizzate contemporaneamente sul display più grande. Tuttavia, non è chiaro quante rimangano utilizzabili quando il dispositivo viene piegato e l’attività passa allo schermo più piccolo.

Samsung non ha riferito quando sarà disponibile il primo smartphone che utilizzerá questo tipo di display, ma la produzione in serie di Infinity Flex Display potrebbe avviarsi “nel giro di pochi mesi”.

Anche Apple sta lavorando ad un dispositivo pieghevole

Da diversi anni, ormai, si parla del dispositivo pieghevole della casa coreana; tuttavia, Samsung non é l’unico produttore ad essere interessato a questo tipo di tecnologia. Alcune voci hanno suggerito che Apple, assieme ad LG, stia lavorando su di un nuovo concept pieghevole;  gli analisti hanno suggerito che un iPhone con display pieghevole potrebbe essere pronto al lancio nel 2020. Esistono anche numerosi brevetti ed applicazioni relativi a display e dispositivi pieghevoli prodotti da Apple, inclusi dispositivi a cerniera e display avvolgenti, substrati elastici per collegare i componenti insieme in un dispositivo flessibile e attivare controlli di forza su tale hardware.