iOS 12.1: Apple conferma Group FaceTime e il supporto dual-SIM

Apple ha aggiornato questa settimana la sua Guida utente iPhone per la prossima versione di iOS 12.1, confermando che l'ultima versione del sistema operativo mobile includerà Group FaceTime e, per iPhone XS e XR, supporto dual-SIM.

Disponibile gratuitamente tramite Apple Books, la rivisitata “Guida dell’utente iPhone per iOS 12.1” è in gran parte invariata rispetto alla versione precedente creata per iOS 12. Vi sono, tuttavia, due importanti aggiunte che confermano l’imminente disponibilità delle funzionalità mostrate al WWDC 2018 a giugno.

L’e-book, che funge da manuale digitale per i nuovi utenti di iPhone, ora elenca Group FaceTime come funzionalità iOS 12.1. Introdotto a WWDC, Group FaceTime consente agli utenti di effettuare chiamate in videoconferenza FaceTime con un massimo di 32 partecipanti.

iOS 12.1 Group FaceTime e dual-SIM

iOS 12.1: Apple conferma Group FaceTime e il supporto dual SIM 28261 43672 27724 41837 26311 37202 F38AF71B 54A9 4237 8227 84A938AD8B80 l l l TechNinja

Inizialmente previsto per il rilascio con iOS 12 a settembre, Apple ha rinviato il lancio ad agosto. La funzione è tornata per i test nella prima versione beta di iOS 12.1 rilasciata agli sviluppatori lo scorso mese, il che ha spinto ad ipotizzare la sua inclusione in una build finale questo autunno.

La Guida dell’utente di Apple per iPhone 12.1 è scaricabile gratuitamente da iTunes

Oltre a Group FaceTime, la guida per l’utente rileva anche le funzionalità dual-SIM per iPhone XR, iPhone XS e iPhone XS Max che saranno disponibili quando l’aggiornamento di iOS vedrà il rilascio. Il supporto dual-SIM consente ai possessori di iPhone di utilizzare due piani cellulari su di un singolo dispositivo senza lo scambio costante di schede SIM. La soluzione di Apple si affida alla tecnologia Dual SIM Dual Standby che mantiene contemporaneamente una SIM fisica ed una eSIM incorporata (o una seconda SIM fisica in Cina).

Apple non ha specificato una data di rilascio per iOS 12.1, anche se le versioni beta sono state testate da metà settembre. L’aggiornamento potrebbe coincidere con l’evento multimediale della prossima settimana, in cui la società svelerà il nuovo iPad Pro e l’hardware Mac.