Gli hacker hanno avuto acceso ai dati di 30 milioni di utenti di Facebook

Facebook ha dichiarato che sono stati violati i profili di 30 milioni di utenti. Ecco come scoprire se anche il tuo profilo é stato compromesso.

Facebook ha dichiarato di aver subito la più grande violazione della sicurezza nella sua storia, dal momento che 30 milioni di utenti hanno visto i loro indirizzi e-mail e i loro numeri di telefono visualizzati dagli hacker. Inoltre, quasi la metà di questi 30 milioni di persone, ha visto violato l’accesso anche ad altri dati personali, tra cui l’area in cui vivono, la loro affiliazione religiosa, lo stato delle relazioni e la cronologia delle ricerche. Facebook ha affermato che non sa se vi siano altri “attacchi su piccola scala”.

Facebook: violazione degli account

Gli hacker hanno avuto acceso ai dati di 30 milioni di utenti di Facebook %name TechNinja

Secondo Facebook, gli hacker sono stati in grado di accedere alle seguenti informazioni dai 14 milioni di utenti che sono stati colpiti più duramente dall’attacco:

Username, genere, lingua, stato delle relazioni, religione, città natale, città attuale autodenunciata, data di nascita, tipi di dispositivi utilizzati per accedere a Facebook, istruzione, lavoro, gli ultimi 10 luoghi in cui sono stati registrati o sono stati taggati, sito Web, persone o Pagine che seguono e le 15 ricerche più recenti.

Per scoprire se i pirati informatici hanno avuto accesso ai propri dati personali, é possibile cliccare su di un link che consente di capire se il proprio account é stato compromesso.  Se l’account non è stato compromesso, si leggerá un messaggio che dice “Sulla base di quanto abbiamo appreso finora, il tuo account Facebook non è stato influenzato da questo incidente di sicurezza.”

É possibile verificare se il proprio account é stato violato

Se è stato effettuato l’accesso al proprio account, la casella blu chiaro nel Centro assistenza sarà simile a quella nell’immagine sottostante.

Gli hacker hanno avuto acceso ai dati di 30 milioni di utenti di Facebook 5B7A649A 3A37 4F72 B127 83245F46A5A9 TechNinja

Il 28 settembre, Facebook aveva inizialmente annunciato che 50 milioni di account erano vulnerabili agli attacchi grazie ad una violazione della sicurezza. Proprio quest’ultima ha permesso agli hacker di rubare i token di accesso di Facebook, consentendogli così di accedere agli account dei suoi membri. La società ha ripristinato i token per 50 milioni di utenti e anche di altri 40 milioni, per stare sul sicuro. Anche se Facebook ha dichiarato oggi che sono stati colpiti meno utenti del previsto, non é il momento migliore per la società.

Ora sappiamo che sono statI colpiti meno utenti di quanto pensassimo inizialmente.

L’FBI sta “indagando attivamente” sulla violazione e ha chiesto a Facebook di non rivelare il nome del gruppo dietro l’hack o di rendere pubbliche altre informazioni che potrebbero compromettere la loro indagine.