Forti guadagni nel secondo trimestre per BlackBerry

BlackBerry registra forti guadagni nel reddito netto del secondo trimestre; inoltre, vi sono piani per entrare nel settore sanitario.

0
78
Forti guadagni nel secondo trimestre per BlackBerry

Solo perché BlackBerry non produce più smartphone non significa che non sia più collegato al settore. La societá, infatti, ha stipulato accordi di licenza con aziende come TLC, Optiemus Infracom e BB Merah Putih. Il trio, che ha creato il software per i telefoni BlackBerry, ha mantenuto il marchio in vita con alcuni telefoni dall’aspetto piacevole. Ad esempio, BlackBerry KEY2 presenta una tastiera QWERTY fisica, mentre BlackBerry Evolve ed Evolve Plus presentano un display quasi senza cornice ed un rapporto ratio di 18: 9.

BlackBerry: utile in crescita

Forti guadagni nel secondo trimestre per BlackBerry %name TechNinja

La scorsa settimana, BlackBerry ha riportato i suoi guadagni per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2018. Nei tre mesi terminati in agosto, la società ha registrato un utile di 4 centesimi per azione (escludendo determinati articoli). L’utile netto è passato da 19 milioni di dollari nel secondo trimestre dello scorso anno a 43 milioni di dollari. Tuttavia, anche se questo balzo ha aiutato a mandare le azioni di BlackBerry in rialzo dell’11.68%, l’azienda ha dichiarato che le entrate totali sono diminuite del 13% su base annua.

Utile in aumento, ma entrate totali diminuite

Tutto questo nasce, almeno in parte, dalle vendite nella maggiore divisione della società, oltre che dalle entrate del software e dei servizi Enterprise. Durante i tre mesi considerati, il gruppo ha incassato 88 milioni di dollari, il che corrisponde ad un calo del 3% rispetto ai dati dello scorso anno. Tuttavia, il calo del 6% dei costi di vendita e marketing e il calo del 15% dei costi per la ricerca e lo sviluppo hanno compensato un po’ la situazione.

BlackBerry, oltre a fornire software ai produttori di telefoni che licenzia, vende anche software ad imprese e agenzie governative per aiutarli a gestire una flotta di smartphone. Inoltre, vende anche software alle case automobilistiche per i sistemi di intrattenimento e ad altre aziende per l’Internet delle cose. Il CEO John Chen afferma che la società annuncerà il suo primo passo nel settore dell’assistenza sanitaria, la prossima settimana, al BlackBerry Security Summit di New York.