Apple ha acquistato Shazam: la Commissione Europea approva

Come previsto, la Commissione Europea ha approvato la proposta di acquisizione di Shazam da parte di Apple.

Come previsto, la Commissione Europea ha annunciato di aver approvato l’acquisto di Shazam da parte di Apple per un valore stimato di 400 milioni di dollari. L’accordo era stato annunciato per la prima volta a dicembre ed Apple aveva dichiarato di avere entusiasmanti piani per l’applicazione di scoperta musicale. Un portavoce della Casa di Cupertino aveva dichiarato:

Siamo entusiasti che Shazam e il suo team di talenti diventino parte integrante di Apple.

Apple Music e Shazam hanno innate predisposizioni, condividono la passione per le scoperte musicali e offrono grandi esperienze musicali agli utenti.

Abbiamo grandi progetti in programma nello store e non vediamo l’ora di combinarli con le funzionalità di Shazam dopo l’approvazione degli accordi odierni.

Inizialmente, Shazam richiedeva agli utenti di comporre il numero 2580 sul telefono cellulare, di mettere il microfono del dispositivo vicino all’origine della musica e di attendere un messaggio di testo con il nome della canzone (che, alla fine, includeva un link per acquistare eventualmente il brano). Shazam é stata lanciata come applicazione nell’Apple App Store per l’iPhone 3G di Apple il 10 luglio 2008. Ora, l’applicazione si é evoluta e può identificare programmi televisivi, locandine di film, annunci di riviste e contenuti AR.

Shazam: acquisto approvato

Apple ha acquistato Shazam: la Commissione Europea approva %name TechNinja

Nel corso della sua “indagine”, la Commissione Europea ha deciso di approvare l’accordo sulla base di diverse conclusioni raggiunte dalla commissione. Ad esempio, l’agenzia ha osservato che Apple e Shazam non sono in concorrenza tra loro e offrono “servizi complementari” ai consumatori europei.

Ha, inoltre, concluso che questa acquisizione non pregiudicherá la concorrenza nel mercato:

Dopo aver analizzato attentamente gli utenti e i dati musicali di Shazam, abbiamo constatato che l’acquisizione di Apple non riduce la concorrenza nel mercato della musica in streaming.

Dal momento che il database di Shazam non è considerato univoco, infatti, un Unione tra Apple e Shazam non impedisce ai concorrenti di accedere ed utilizzare altri database.

L’unione tra Apple e Shazam non ridurrà la concorrenza sul mercato

Austria, Francia, Islanda, Italia, Norvegia, Spagna e Svezia sono stati i paesi che hanno chiesto all’UE di indagare sulla transazione proposta. Nel suo comunicato stampa oggi, la CE afferma di aver

approvato, ai sensi del regolamento sulle concentrazioni dell’UE, la proposta di acquisizione di Shazam da parte di Apple, concludendo che la concentrazione non avrebbe ripercussioni negative sulla concorrenza nello Spazio economico europeo o in una parte sostanziale di esso.

Attualmente, Shazam è offerto agli utenti iOS e Android.