Huawei introduce il processore a 7 nm Kirin 980

Huawei introduce il processore a 7nm Kirin 980 SoC, promettendo grandi miglioramenti alle prestazioni e AI.

Durante l’evento IFA Huawei ha annunciato il suo nuovo processore di punta, il Kirin 980. Seguendo le orme del suo fantastico predecessore, il 980 è il primo SoC 7nm commerciale; questo significa che Huawei ha battuto Qualcomm. Il nuovo chipset tilizza una combinazione di nuclei modificati Cortex-A76 e A55, una nuova GPU Mali-G76 e un’unità di elaborazione neurale doppia (NPU).

Kirin 980

Huawei afferma che questo processo TSMC 7nm porta ad un 20% di potenza in più e al 40% in più di efficienza della batteria rispetto ai processori a 10 nm (come, ad esempio, nel caso del Kirin 970). La configurazione del nuovo Kirin si basa su 8 core, di cui due “super big” basati su Cortex-A76, due “big” basati su Cortex-A76 e quattro “little” basati su Cortex-A55, oltre alla nuova GPU Mali-G76. Quest’ultima, poi, è il 46% più potente del suo predecessore e il 178% più efficiente dal punto di vista energetico, secondo Huawei.

Huawei introduce il processore a 7 nm Kirin 980 %name TechNinja

Migliore performance ed efficienza senza paragoni

Ciò che aveva reso speciale Kirin 970 non era solo la sua prestazione, ma l’NPU di bordo, dedicata all’Intelligenza artificiale. Il 980 fa un passo in avanti, includendo una doppia NPU, raddoppiando la velocità e migliorando l’efficienza dell’iA. Inoltre, supporta anche framework comuni come Tensorflow, Tensorflow Lite e Caffee.

Richard Yu, CEO Huawei, ha riferito:

Lo scorso anno, con il Kirin 970, abbiamo dimostrato a tutto il mondo il potenziale dell’intelligenza artificiale all’interno di un dispositivo mobile. quest’anno abbiamo progettato una powerhouse completa che, non solo dimostra le eccellenti potenzialità dell’AI, ma garantisce ai consumatori prestazioni all’avanguardia. Dotato di CPU, GPU e Dual NPU completamente rinnovate, il Kirin 980 è il sistema più avanzato per supportare applicazioni di produttività e intrattenimento di nuova generazione.

Il 980 sfoggia anche un processore di segnale d’immagine (ISP) aggiornato che offre un supporto migliore per le configurazioni multi-camera, oltre ad una nuova tecnologia HDR che consente la manipolazione del contrasto nelle foto per evidenziare determinati oggetti. Inoltre, consentirá anche la riduzione del rumore e degli artefatti, migliorando la qualità della foto in condizioni di scarsa illuminazione. Huawei ha anche inserito un modem compatibile LTE Cat.21.

La societá ha riferito che il primo dispositivo dotato di Kirin 980, ovvero Huawei Mate 20, sará presentato ad ottobre.