Geekbench 4 mostra enormi miglioramenti per MacBook Pro 2018

Secondo i dati di GeekBench 4, la nuova linea di MacBook Pro vede un aumento significativo delle prestazioni.

I punteggi iniziali di Geekbench sulla linea MacBook Pro 2018 recentemente annunciata mostrano miglioramenti significativi rispetto ai modelli dell’anno precedente.

I miglioramenti di MacBook Pro 2018

Nelle nuove versioni di Geekbench 4, Primate Labs ha rilevato che i nuovi modelli di MacBook Pro da 15 pollici hanno registrato un aumento del 12-15% nelle prestazioni single core ed un aumento del 39-46% per le prestazioni multi-core, rispetto al MacBook Pro del 2017. Per il modello da 13 pollici, invece, ha registrato un aumento tra il 3 e l’11% nel punteggio single-core ed un incredibile aumento dell’81-86% nelle prestazioni multi-core.

Aumento significativo delle prestazioni

I modelli MacBook Pro di quest’anno sono i primi a presentare processori Core di ottava generazione di Intel, con fino a sei core disponibili sul modello da 15 pollici e quattro core sul modello da 13 pollici.

Geekbench 4 mostra enormi miglioramenti per MacBook Pro 2018 2018 MacBook PRo image 002 TechNinja

La conclusione preliminare di Primate Labs sul MacBook Pro 2018 afferma:

La cosa interessante è che i modelli da 13 pollici del 2018 sono competitivi con i modelli da 15 pollici del 2017 sia nelle prestazioni single-core che multi-core, rendendo il nuovo MacBook Pro da 13 pollici 2018 un sostituto più piccolo e leggero rispetto al modello Macbook Pro da 15 pollici del 2017.

Il MacBook Pro 2018 è l’aggiornamento più consistente (almeno per quanto riguarda le prestazioni) dall’introduzione dei processori quad-core avvenute con il MacBook Pro 2011.

I modelli MacBook Pro 2018 sono stati annunciati lo scorso giovedì. Oltre ad offrire fino a sei core, i nuovi laptop possono essere caricati fino a 32 GB di RAM. Alcuni modelli includono, per la prima volta, anche un display True Tone. Apple afferma, inoltre, che i nuovi modelli hanno una tastiera “più silenziosa” rispetto ai modelli precedenti, anche se questo punto rimane aperto al dibattito.