Facebook rivela gli accordi di condivisione dei dati con Huawei, Lenovo ed altri

Facebook cerca di fare luce sulle recenti indiscrezioni pubblicate dal New York Times, sottolineando che nessun dato degli utenti è stato memorizzato sui server delle società partner.

Dopo che un rapporto del New York Times ha recentemente affermato che Facebook aveva stretto accordi di condivisione dei dati con almeno 60 società, a partire dal 2007, la società di social media ha ora confermato di aver stretto partnership con almeno quattro diverse società cinesi. Di queste, forse il nome che spicca di più è quello di Huawei che, recentemente, non è riuscito a garantire un accordo con gli operatori negli Stati Uniti a causa di problemi di sicurezza.

Facebook parla della condivisione dei dati

Facebook rivela gli accordi di condivisione dei dati con Huawei, Lenovo ed altri %name TechNinja

Secondo il gigante dei social media, gli accordi in essere con alcune società consentirebbero di ricreare il servizio di Facebook su smartphone e hanno dichiarato che nessun dato relativo agli utenti di Facebook è mai stato memorizzato sui server di Huawei.

Huawei è una delle società che ha utilizzato i dati di Facebook

Inoltre, Facebook ha affermato che sia i manager che i tecnici hanno esaminato le app per garantire che i dati non fossero archiviati da Huawei. Nonostante questi sforzi, tuttavia, Facebook ha confermato di essere attualmente in fase di conclusione dell’accordo con il gigante cinese e che l’annullamento sarà finalizzato entro la fine di questa settimana. Come sottolineato in precedenza, però, Huawei non è l’unico partner di Facebook.

Anche Oppo, Lenovo e TLC sono partner di Facebook

Oltre al popolare produttore di smartphone, Facebook ha anche una partnership con Oppo che, attualmente, è in procinto di lanciare il proprio marchio in tre grandi paesi europei, in concomitanza con l’uscita della sua ammiraglia Find X.

Non solo; anche il produttore di PC più grande al mondo, Lenovo, (proprietario anche di Motorola con sede a Chicago), è un partner di Facebook assieme a TCL, il produttore dei recenti smartphone BlackBerry. Diversamente dall’affare di Facebook con Huawei, però, il proprietario di Instagram non ha rivelato alcun piano relativo all’interruzione della collaborazione con queste aziende.

Al di fuori della Cina, si dice che Facebook lavori anche con Amazon, Microsoft e Samsung. Inoltre, è presente anche Apple, anche se vale la pena sottolineare che l’amministratore delegato della società, Tim Cook, ha dichiarato di non avere collusioni con Facebook relativamente alla condivisione dei dati.