Apple taglia gli ordini dei chip di gestione dell’alimentazione di iPhone

Il fornitore responsabile dei chip per la gestione dell'alimentazione a risparmio energetico all'interno di iPhone, ha visto le proprie azioni perdere più della metà del loro valore nel 2018.

0
36
Apple taglia gli ordini dei chip di gestione dell’alimentazione di iPhone

In una conferenza telefonica, il CEO di Dialog Semiconductor, Jalal Bagherli, ha dichiarato che Apple non ha offerto una spiegazione riguardo al taglio degli ordini per i chip di gestione dell’alimentazione. Dialog ha dichiarato che questo cambiamento taglierà il 5% sui ricavi del 2018, anche se dovrebbero continuare a crescere anno su anno. Gli analisti stimano che la società ricavi più della metà del proprio reddito proprio dagli ordini di Apple.

Apple taglia l’ordine dei chip di Dialog

La rivelazione di Dialog sul cambio fornitore per iPhone ha tagliato il 3.9% dal prezzo delle azioni di Dialog nel trading di Francoforte; di conseguenza, nell’ultimo anno, le azioni della società hanno perso più della metà del loro valore.

Apple taglia gli ordini dei chip di gestione dell’alimentazione di iPhone %name TechNinja

Si dice che Apple abbia iniziato a lavorare sui propri chip già da tempo, più o meno nello stesso modo in cui progetta altri componenti chiave come, ad esempio, i processori della serie A e i chip wireless della serie W. I progetti energetici potrebbero aiutare l’azienda a ridurre i costi e a migliorare l’efficienza della batteria, un aspetto cruciale per i device di nuova generazione.

I chip di Apple pronti già per quest’anno?

I rapporti hanno suggerito che Apple potrebbe implementare i propri chip già quest’anno; Dialog, tuttavia, ha cercato di minimizzare tutto, sostenendo che le vendite del 2018 non sarebbero state influenzate, anche ammettendo l’eventualità di un chip realizzato da Apple.

Tuttavia, le ultime notizie sembrano contraddire queste affermazioni e mettono in dubbio il futuro di Dialog; Bagherli ha anche affermato che Apple avrebbe ordinato i chip per i dispositivi del 2019 e del 2020. Se la nuova tecnologia di Apple uscirà quest’anno, vi sarà certamente una sua rapida diffusione tra i prodotti di Cupertino, riducendo di conseguenza gli ordini da fornitori di terze parti.

Gli iPhone di questo autunno dovrebbero includere modelli OLED da 5.8 e 6.5 pollici, oltre ad un dispositivo LCD da 6.1 pollici. Non è chiaro quale dispositivo avrà il nuovo Power IC a cui si riferisce il CEO di Dialog.