Apple VS Samsung: la giuria si schiera con Apple

La giuria si schiera con Apple nella lunga lotta contro Samsung: la società coreana dovrà pagare un risarcimento di 533 milioni di dollari.

Dopo oltre 4 giorni di deliberazione della giuria nella battaglia sui brevetti Samsung vs Apple, finalmente, è stato emesso un verdetto. La giuria ha deciso che Samsung pagherà ad Apple la bellezza di 533.316.606 milioni di dollari come risarcimento.

La giuria ha deciso a favore di Apple

La settimana scorsa Samsung e Apple erano tornate in aula. Il processo iniziò originariamente nel 2011 e si fece strada fino alla Corte Suprema. Apple aveva accusato Samsung di aver violato cinque dei suoi brevetti, tre sul design e due relativi alle utility.

Il verdetto originale del 2012 aveva giudicato Samsung colpevole di violazione e la giuria aveva imposto un risarcimento di poco più di un miliardo di dollari; Samsung, ovviamente, ha rifiutato e ha ridotto l’importo a 339 milioni di dollari.

Apple VS Samsung: la giuria si schiera con Apple %name TechNinja

La battaglia legale è terminata

La società aveva portato il caso alla Corte Suprema degli Stati Uniti che, all’epoca, si era schierata con Samsung. Durante il processo durato una settimana, Samsung e Apple hanno discusso sul significato di “articolo di fabbricazione”. Apple sostiene che i brevetti di design coprono l’aspetto dell’intero design di iPhone, con l’articolo di fabbricazione che è l’intero telefono Samsung. Samsung, tuttavia, afferma che i brevetti riguardano parti del telefono molto specifiche, tra cui il display, il vetro anteriore e la cornice. Quindi, mentre Cupertino sostiene che Samsung debba cedere tutti i profitti realizzati da quei telefoni, la società coreana afferma di dover pagare il risarcimento solo rispetto a quei tre componenti.

La sentenza è, quindi, una vittoria per Apple e una perdita per Samsung, nonostante l’ammontare sia inferiore al miliardo di dollari.