Il servizio di streaming di YouTube Music diventa ufficiale

YouTube ha finalmente ufficializzato l'arrivo del servizio di streaming di YouTube Music che sarà utilizzabile dal 22 maggio.

YouTube avrebbe dovuto lanciare un servizio di streaming musicale dedicato e, dopo diverse indiscrezioni, la compagnia ha annunciato ufficialmente i suoi piani con l’effettivo avvio di YouTube Music, in programma per la prossima settimana.

YouTube Music è ufficiale

Il 22 maggio, YouTube lancerà ufficialmente il suo servizio di streaming musicale che sarà disponibile gratuitamente ma, ovviamente, verrà fornito con alcune restrizioni. Tra queste, potrebbero esservi la riproduzione in background e l’inclusione di annunci pubblicitari.

L’account Premium avrà un costo di 9,99 dollari al mese

Un account YouTube Music Premium avrà un costo per gli utenti di 9.99 dollari al mese; questo consentirà di rimuovere annunci e restrizioni; tuttavia, questo prezzo sembra piuttosto elevato, ad esempio rispetto a Spotify. Non resta che rimanere in attesa per vedere se Google sarà pronto a lanciare nuove funzionalità che ne giustifichino la differenza di prezzo. Sfortunatamente, non ci sono statistiche ufficiali che rivelino le dimensioni della libreria musicale.

Il servizio di streaming di YouTube Music diventa ufficiale gsmarena 001 TechNinja

Nel post ufficiale del blog, la società descrive alcune delle caratteristiche uniche del servizio di streaming, disponibile tramite le app Android e iOS standalone ed il lettore desktop. Una ricerca avanzata aiuterà gli utenti a cercare una canzone particolare anche se non se ne conosce il nome; inoltre, vi sarà una schermata iniziale personalizzata per scoprire nuova musica che si adatterà e modificherà dinamicamente.

Gli utenti che sono già abbonati a YouTube Red o Google Play Music, riceveranno YouTube Music Premium senza costi aggiuntivi. Tuttavia, chi non è membro e ha intenzione di ottenere il pacchetto, l’intero servizio di streaming premium avrà un costo di 11.99 dollari.

Il servizio verrà inizialmente lanciato negli Stati Uniti, in Australia, Nuova Zelanda, Messico e Corea del Sud; presto si espanderà, inoltre, in Austria, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.