Entro luglio, ogni aggiornamento di app per iOS dovrà supportare iPhone X

Apple dichiara che gli sviluppatori iOS non possono aggiornare le loro applicazioni senza tenere conto di iPhone X.

A febbraio è stato riferito che tutte le nuove app inviate all’App Store avrebbero dovuto supportare il display Super Retina di iPhone X a partire dal mese scorso. Oggi, Apple ha informato gli sviluppatori che tutte le nuove applicazioni, sia che si tratti di aggiornamenti o di nuove presentazioni, dovranno necessariamente supportare la risoluzione dello schermo di iPhone X, a partire da luglio 2018.

Le app dovranno supportare iPhone X

Con questa nuova regola, tutte le app dovranno essere costruite con l’SDK di iOS 11, oltre a supportare il display edge-to-edge di iPhone X.

Entro luglio, ogni aggiornamento di app per iOS dovrà supportare iPhone X %name TechNinja

Apple afferma:

iOS 11 offre funzionalità innovative ed un apple Store ridisegnato a centinaia di milioni di clienti in tutto il mondo. Le tue app possono offrire esperienze più intelligenti, unificate e coinvolgenti con Core ML, ARKit, nuove API per fotocamere, nuovi domini SiriKit, integrazione di Apple Music, trascinamento della selezione per iPad e altro ancora.

A partire dal luglio 2018, tutti gli aggiornamenti delle app iOS inoltrati all’App Store devono essere costruiti con l’SDK iOS 11 e devono supportare il display Super Retina di iPhone X.

Entro luglio, ogni aggiornamento di app per iOS dovrà supportare iPhone X %name TechNinja

Il termine ultimo è fissato per luglio 2018

Negli ultimi anni, Apple ha spinto aggressivamente gli sviluppatori ad aggiornare le loro app per le moderne versioni di iOS e le dimensioni dello schermo. Tuttavia, Apple stessa è rimasta indietro per alcuni aspetti; ad esempio, iMovie per iOS ha ricevuto l’aggiornamento per iPhone X solo recentemente e altre app, come AirPort Utility, potrebbero non avere mai un aggiornamento per supportare risoluzioni di schermo moderne come quelle di iPad Pro da 12.9 o 10.5 pollici.