iPhone 8 e 8 Plus: Apple riduce la produzione alla metà

Secondo le recenti dichiarazioni delle supply chain di Apple, la compagnia di Cupertino avrebbe richiesto ai fornitori di ridurre la produzione dei propri iPhone 8 e 8 Plus, in vista del lancio i iPhone X.

Secondo quanto riportato da una fonte correlata ad una supply chain taiwanese di Apple, la compagnia di Cupertino avrebbe esplicitamente richiesto di ridurre la produzione di iPhone 8 e iPhone 8 Plus di circa il 50% per i mesi di novembre e dicembre. La mossa dell’azienda californiana sembra essere poco piaciuta agli investitori dell’azienda che hanno risposto portando le azioni AAPL ad una riduzione del 1.5% nel trading pre-mercato.

La notizia in questione sarebbe stata riportata da Reuters che, citando come fonti alcuni responsabili del Taiwan Economic Daily News, suggerisce il primo vero taglio nella produzione di un iPhone nella storia dello smartphone di Apple, a distanza di un solo mese dal lancio ufficiale del dispositivo.

iPhone X: responsabile delle scarse vendite di iPhone 8?

Con i pre-ordini di iPhone X non ancora avviati, la ridotta richiesta di iPhone 8 potrebbe da un lato essere una buona notizia per la compagnia di Cupertino, dall’altro potrebbe rappresentare una pessima notizia. L’interpretazione pessimistica sarebbe correlata alla mancanza di sostanziali differenze tra iPhone 8 e la precedente generazione, che potrebbe aver spinto gli utenti e clienti Apple ad attendere il prossimo anno. La visione ottimistica, d’altro canto, potrebbe evidenziare un maggiore interesse da parte degli utenti verso il costoso iPhone X.

iPhone 8 e 8 Plus: Apple riduce la produzione alla metà iphone x 5 TechNinja

I pessimisti potrebbero essere influenzati dai rivenditori ufficiali Apple che forniscono iPhone 7 e 7 Plus a prezzi inferiori, pur offrendo un dispositivo molto competitivo dal punto di vista hardware.

I precedenti rapporti sulle vendite di iPhone 8 hanno contribuito ad incrementare il tasso di  confusione a riguardo. All’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, a favore di una visione ottimistica, supportata anche dall’aumento di fatturato di Foxconn, si contrappone AT&T suggerendo come le vendite di iPhone 8 siano di 900 mila unità inferiori a quelle riportate, nello stesso periodo, lo scorso anno da iPhone 7.

Gartner, dal suo canto, rientrerebbe nella visione ottimista. All’inizio della settimana l’analista ha riportato le sue previsioni circa le vendite di iPhone X, le quali potrebbero portare un aiuto concreto al settore degli smartphone verso una risalita economica nel prossimo anno.

iPhone 8 e 8 Plus: Apple riduce la produzione alla metà iphone 8 e 8 plus TechNinja

Anche se il tasso di interesse per iPhone X è piuttosto alta, ci sono ancora molti interrogativi aperti sui problemi di produzione dello smartphone top di gamma di Apple. Infatti, nelle ultime settimane sono state riportate opinioni contrastanti circa la fornitura dei moduli per la fotocamera TrueDepth, considerata responsabile dei limiti di produzione.

Tim Cook ha più volte sottolineato che le relazioni delle catene di approvvigionamento rappresentino un punto di riferimento piuttosto limitato da considerare per gli effettivi ordini, a causa della complessa rete di fornitori dell’azienda, dove spesso un singolo componente viene prodotto da più fonti.