Apple Pay Cash: estesi i test anche ai rivenditori al dettaglio

Mentre l'ultima beta di iOS 11.1 non ha mostrato alcun riferimento alla nuova funzionalità di Apple Pay Cash, alcuni rivenditori e dipendenti dell'azienda starebbero già testando una versione beta. Ecco tutti i dettagli.

A partire dagli inizi di ottobre, tutti i dipendenti americani di Apple hanno iniziato ufficialmente i primi beta test di Apple Pay Cash, il nuovo software per inviare pagamenti in denaro da persona a persona che sarà introdotto nelle prossime versioni di iOS 11, con tutta probabilità la versione iOS 11.1, nonostante la sua attuale assenza nelle versioni beta per gli sviluppatori.

Nella giornata di oggi, la compagnia di Cupertino ha ampliato la propria funzione Apple Pay Cash anche ai rivenditori al dettaglio, ampliando in questo modo le fasi di test del software per iPhone.

Apple Pay Cash prossimo al rilascio con iOS 11.1

A partire da oggi, tutti i rivenditori al dettagli di prodotti Apple sono stati invitati ad installare la nuova versione beta di iOS 11.1 al fianco di un ulteriore profilo beta necessario per installare Apple Pay Cash sul proprio dispositivo. Inoltre, secondo quanto riportato da uno dei partecipanti ai beta test, per poter utilizzare il software di pagamento Pay Cash, Apple richiede l’attivazione della funzione dall’account iCloud.

Il processo di impostazioni di Apple Pay Cash che potete vedere nella schermata qui sotto, chiede ai clienti di verificare la propria identità con nome, indirizzo e numero di sicurezza sociale.

Apple Pay Cash: estesi i test anche ai rivenditori al dettaglio apple pay cash funzioni TechNinja

Apple Pay Cash funziona esclusivamente attraverso l’applicazione Messaggi ed è stato sviluppato per consentire rapidi trasferimenti di denaro da persona a persona, come Square Cash o Venmo. Al momento del rilascio, sarà disponibile come app dedicata di iMessage accessibile tramite l’app store dedicato. Anche se la maggior parte delle funzionalità di Apple Pay Cash saranno gestibili tramite iPhone, le transazioni in denaro potranno essere effettuate anche tramite Apple Watch.

Quando si invia un pagamento, il denaro viene prelevato direttamente dalla carta di credito o di debito collegata al proprio Apple ID e viene depositato su una carta Apple Pay Cash virtuale salvata in Wallet. Il denaro a questo punto può essere utilizzato per effettuare acquisti o inviato ad un conto bancario. Inviare denaro da una carta di credito è soggetto al 3% di commissione, mentre inviare denaro da carta di debito è completamente gratuito.

Apple Pay Cash: estesi i test anche ai rivenditori al dettaglio apple pay cash ios 11.1 TechNinja

La carta virtuale di Apple Pay Cash disponibile in Wallet è resa disponibile grazie alla collaborazione con Green Dot, società che offre carte prepagate virtuali. Per poter utilizzare Apple Pay Cash, entrambi le parti devono disporre e attivare la funzionalità. I soldi possono essere mandati esclusivamente tramite messaggi privati e non possono essere utilizzate chat di gruppo.

Su Apple Watch, l’interfaccia richiede di scorrere oltre l’icona Scribble nell’applicazione Messaggi per poter accedere al pulsante Apple Pay. Facendo un tap su di esso, gli utenti potranno inserire l’importo desiderato utilizzando i pulsanti sul display o la Digital Crown. Il pagamento viene quindi confermato con un doppio clic sulla corona digitale, mentre scorrendo sulla schermata si ha la possibilità di scegliere una sorgente di pagamento differente da quella predefinita.

Apple Pay Cash: estesi i test anche ai rivenditori al dettaglio apple pay cash imessage TechNinja

Apple ha annunciate Apple Pay Cash come funzionalità di iOS 11 in occasione della Worldwide Developer Conference di giugno, ma attualmente non è ancora stata implementata in nessuna delle versioni beta del software mobile. L’azienda ha successivamente annunciato il lancio della funzione in un futuro aggiornamento di iOS 11.

Come preannunciato, Apple Pay Cash non è presente nell’attuale beta di iOS 11.1, rilasciata sia per gli sviluppatori sia per i beta tester pubblici, ma è stata resa disponibile come profilo beta esterno come esclusiva dei dipendenti, suggerendo un imminente rilascio nella release finale di iOS 11.1.