Microsoft conferma: Windows Phone è morto

Dopo un tira e molla che dura da più di un anno, orami, è giunta la notizia che tutti immaginavano: Windows Phone è ufficialmente morto.

0
48
Microsoft conferma: Windows Phone è morto

In una serie di tweet, Joe Belfiore di Microsoft ha rivelato che il gigante del software non sta sviluppando nuove funzionalità o hardware per Windows 10 Mobile. Anche se gli appassionati di Windows Phone speravano che Microsoft aggiornasse la piattaforma con nuove funzionalità, è ormai chiaro che il sistema operativo è stato inserito in modalità di assistenza, con solo correzioni di bug e aggiornamenti per la protezione degli utenti esistenti.

E’ la fine di Windows Phone

Microsoft conferma: Windows Phone è morto Schermata 2017 10 09 alle 10.30.59 TechNinja

Certamente continueremo a sostenere la piattaforma .. correzioni di bug, aggiornamenti sulla sicurezza. Ma la creazione di nuove funzionalità / hw non è in progetto.

Durante la fase di sviluppo di Fall Creators Update di Windows 10 era abbastanza palese che Microsoft non stesse più lavorando sull’esperienza mobile.

La piattaforma Windows Phone di Microsoft è morta da più di un anno, ma la società non l’ha mai ufficialmente ammesso prima; solo lo scorso anno, la società aveva drasticamente tagliato migliaia di posti di lavoro nel settore. Durante la recente conferenza Build and Inspire, il CEO Satya Nadella ha praticamente messo da parte il mantra dell’azienda mobile-first, cloud-first in favore di una maggiore attenzione sull’intelligent cloud e sull’intelligent edge. Questo significa che la sicurtà si sta spingendo verso scenari multi-device e tecnologie basate sul cloud.

Microsoft conferma: Windows Phone è morto Schermata 2017 10 09 alle 10.39.07 TechNinja

Volume degli utenti troppo basso

Belfiore, inoltre, ammette di essere passato ad Android, proprio come Bill Gates, e che Microsoft supporterà i clienti Windows 10 che vogliono utilizzare Android e iOS sui loro dispositivi.

Uno dei principali motivi per cui Microsoft ha gettato lo spugna con Windows Phone è che la piattaforma non è mai stata supportata a sufficienza dagli sviluppatori:

Abbiamo provato con tutte le nostre forze a “conquistare” gli sviluppatori di applicazioni […] il volume degli utenti, per investire, è troppo basso per la maggior parte delle aziende.

Microsoft ha avuto molti problemi con il suo app store di Windows Phone, assieme all’incapacità di mantenere le applicazioni, una volta sviluppate. L’azienda, ora, si concentrerà su nuove tecnologie.