Apple Watch Serie 3 con eSIM, ma niente supporto per chiamate vocali e Android

Apple Watch Serie 3 arriverà entro la fine dell'anno con modulo LTE ed eSIM, ma non saranno possibili chiamate vocali standard e non ci sarà supporto per Android.

0
38
Apple Watch Serie 3 con eSIM, ma niente supporto per chiamate vocali e Android

Con l’intenzione di migliorare l’esperienza di utilizzo del suo smartwatch, la compagnia di Cupertino starebbe lavorando al rilascio di una terza generazione di Apple Watch dotato di supporto LTE, che consentirà di velocizzare alcune procedure attuali. Tuttavia, secondo una nota condivisa questa mattina dall’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, il nuovo dispositivo con rete cellulare non potrà effettuare chiamate vocali.

L’analista di KGI afferma che mentre un servizio di chiamate vocali potrebbe andare a sostituire la funzionalità di chiamata su iPhone, la nuova rete dati potrebbe essere introdotta con il solo scopo di andare a migliorare l’esperienza d’uso nella trasmissione dei dati. Di conseguenza, ritiene che Apple Watch Serie 3 non supporterà ancora le chiamate vocali tradizionali, almeno per quest’anno.

Apple Watch Serie 3: in arrivo a settembre?

Al contrario, lo smartwatch dell’azienda californiana potrebbe supportare i servizi VoIP come FaceTime e Skype, come già fanno gli attuali Apple Watch Serie 2. Per Kuo questa mossa avrebbe due importanti vantaggi di fondo. Per prima cosa le collaborazioni con gli operatori telefonici saranno più semplici e miglioreranno la possibilità di cooperazione con altri fornitori. E la connettività 3G potrà essere eliminata, semplificando così il design dell’antenna e favorendo l’implementazione di nuove componenti interne.

Apple Watch Serie 3 con eSIM, ma niente supporto per chiamate vocali e Android apple watch 3 lte TechNinja

Inoltre, l’analista di KGI, basandosi sulla evidente mancanza di uno spazio sufficiente, ritiene che la versione LTE di Apple Watch potrebbe impiegare una eSIM al posto di uno slot fisico per una SIM, offrendo così la possibilità di condividere lo stesso numero di telefono con un iPhone associato. Come già riportato ieri, la connettività LTE potrebbe essere limitata solo ad alcuni mercati specifici, a causa della mancanza di supporto completo in tutti i paesi del mondo. Inoltre, le voci trapelate hanno già riferito che i principali operatori telefonici degli Stati Uniti, tra cui Verizon, AT&T e T-Mobile, offriranno supporto completo per Apple Watch 3.

Anche se attualmente Apple è impegnata in una battaglia legale con Qualcomm, Kuo crede che l’azienda utilizzerà i chip di Qualcomm per la sua terza generazione di smartwatch, poiché ha da offrire una tecnologia superiore a quella di Intel, grazie alla capacità di produrre processori piccoli ad alta efficienza energetica.

Apple Watch Serie 3 con eSIM, ma niente supporto per chiamate vocali e Android apple watch esim TechNinja

Infine, l’analista prevede che Apple potrebbe ancora una volta escludere Android dal suo ecosistema di prodotti, a causa della difficoltà nel produrre un’applicazione dedicata che consenta di integrare perfettamente Apple Watch con uno smartphone Android, ricreando la medesima esperienza d’uso di un iPhone.

Apple Watch Serie 3 potrebbe essere presentato a settembre al fianco dei tre nuovi iPhone 8, 7s e 7s Plus. La connettività LTE dovrebbe essere il punto di forza principale del dispositivo e, mentre ci sono state alcune voci che indicando importanti cambiamenti di progettazione, Kuo ha riferito che non ci saranno evidenti differenze nel fattore forma.