Un brevetto di Apple mostra una tecnologia AR che nasconde oggetti virtuali dietro quelli reali

Un nuovo brevetto di Apple relativo alle tecnologie di realtà aumentata sottolinea, ancora una volta, quanto la società sia affascinata dal mondo AR.

0
268
Un brevetto di Apple mostra una tecnologia AR che nasconde oggetti virtuali dietro quelli reali

Mentre resta da vedere quello che Apple sta realizzando nel settore della realtà virtuale (sempre che ci sia qualcosa), la società ha mostrato chiaramente il suo interesse per le tecnologie AR, soprattutto nel corso dell’ultimo anno. Ieri è stato pubblicato un nuovo brevetto della società, a sostegno delle voci che vogliono la società di Cupertino sempre più impegnata all’interno della tecnologia AR.

Il brevetto mostra i dettagli di un metodo per rappresentare un oggetto virtuale in un ambiente reale. Per far ciò, l’azienda ha elaborato un sistema in cui un dispositivo di registrazione, forse un iPhone, cattura un’immagine 2D dell’ambiente; il sistema, quindi, recepisce l’immagine di tale ambiente come punto di riferimento per la posizione di un oggetto virtuale nel mondo reale. Questo consentirebbe a qualsiasi progetto virtuale di scontrarsi con gli elementi del mondo reale in una maniera sostanzialmente vicina alla realtà.

Un brevetto di Apple mostra una tecnologia AR che nasconde oggetti virtuali dietro quelli reali New Apple AR Patent 1 TechNinja

Per cosa potrà essere utilizzato il nuovo brevetto?

Il contesto del brevetto di Apple utilizza un caso d’uso abbastanza comune per la realtà virtuale e aumentata, ovvero il posizionamento dei mobili. Diverse immagini e figure del documento mostrano un’immagine virtuale di una sedia che viene proiettata nella stanza e viene posta accanto ad un identico set di sedie e ad una scrivania. La sedia virtuale sembra oscurarsi quando si muove intorno alla parte posteriore del tavolo, da dove l’utente sta guardando l’immagine.

La domanda di brevetto di Apple afferma che questo può essere utile per fornire una valutazione intuitiva sull’adeguatezza o meno di vari prodotti per un determinato scopo di utilizzo“.

In parole semplici, questo nuovo brevetto di Apple può essere utile per aiutarti a decidere cosa comprare, senza aver bisogno del prodotto reale.

Questo è l’ultimo nella serie di brevetti di Apple relativi alla realtà aumentata; già lo scorso febbraio era stato scoperto un archivio per un “sistema informativo portabile”, oltre ad una cuffia VR wireless per iPhone.

Purtroppo, il brevetto non entra in dettagli espliciti su quale tipo di dispositivo potrebbe alimentare questo metodo, anche se è facile pensare che Apple possa utilizzare i futuri iPhone.