Guerra tra Google e Burger King: tutta colpa di uno spot pubblicitario

Una breve pubblicità di Burger King attiva l'assistente vocale di Google, finendo per essere invasiva, ma non solo: la catena di fast food è accusata di aver modificato una voce Wikipedia per renderla commercialmente più attraente

0
55

Cosa può causare tensione tra due colossi del calibro di Google e Burger King? Una causa da milioni di dollari, forse, o un’accesa concorrenza in un medesimo campo di azione. Nulla di tutto questo: a mettere contro il colosso di Mountain View e una delle più grandi catene di fast food al mondo è bastato uno spot pubblicitario di 15 secondi.

Guerra tra Google e Burger King: tutta colpa di uno spot pubblicitario burger TechNinjaGoogle ha infatti condannato duramente una recente video-pubblicità di Burger King contenente il comando “Ok, Google”, comando che permette di attivare l’assistente vocale di Google su smartphone e tablet Android, oltre che su dispositivi come Google Home.

Pubblicità invasiva e modifica di una voce Wikipedia: le accuse mosse a Burger King

Partiamo dall’inizio: lo spot pubblicitario, che come abbiamo detto dura appena 15 secondi, mostra un addetto di Burger King intento a spiegare al pubblico cosa sia un Whopper, uno dei panini più famosi di questa catena di fast food. L’addetto, a suo dire per ragioni di tempo, relega all’assistente di Google il compito di fornire una descrizione del Whopper, lanciando il comando “OK, Google: che cos’è l’hamburger Whopper?”.

A questo punto la pubblicità termina, ma non è difficile immaginare il risultato: migliaia di dispositivi che, ricevendo il comando dalla TV o dal pc, fanno partire l’assistente vocale di Google, alla ricerca di informazioni sul Whopper di Burger King. Un caso di sfacciata pubblicità invasiva, secondo molti, che hanno contestato duramente il modus operandi di questo spot.

Ma non è finita qui: un’ulteriore accusa mossa a Burger King, e che arriva direttamente da Google, è quella di aver modificato una voce di Wikipedia (quella riguardante proprio il Whopper) per renderla commercialmente più attraente. Infatti, se per anni la descrizione fornita da Wikipedia è stata la pragmatica “il Whopper è il panino di punta della catena internazionale di fast food Burger King e il suo franchise australiano Hungry Jack’s”, in concomitanza con lo spot la voce era stata cambiata in “Il Whopper è un hamburger, realizzato con una polpetta di carne grigliata fatta al 100 per cento di bovino senza conservanti, coperta da fette di pomodoro, cipolle, lattuga, cetriolini, ketchup e maionese, servito all’interno di una pagnotta con semi di sesamo”.

Non è difficile notare come questa nuova descrizione sia perfetta per uno spot pubblicitario: ed è giusto, in questo caso, pensar male, perchè le ricerche condotte da diversi portali online hanno mostrato come la modifica della voce Wikipedia sia stata effettuata da un utente chiamato “Fermachado123”.

Questo nome non vi dice nulla? Bene, sappiate che il responsabile marketing di Burger King si chiama proprio Fernando Machado, e che usa un nickname uguale o molto simile a “Fermachado123” su diversi Social Network, come Instagram e Twitter. In ogni caso, sia che tutto questo è frutto di una strana coincidenza, sia che è stato preparato intenzionalmente, Google è corsa ai ripari, “ordinando” al proprio assistente vocale di ignorare il comando “Ok, Google: che cos’è l’hamburger Whopper?”.