Qualcomm dice la sua dopo la denuncia di Apple

Prosegue la querelle Apple vs Qualcomm. La casa produttrice di chip risponde con una controquerela alla denuncia proveniente da Cupertino.

0
283
Qualcomm dice la sua dopo la denuncia di Apple

Come sappiamo, Apple ha sporto denuncia contro Qualcomm e, ora, arriva la controquerela. La situazione, quindi, si fa complessa e per capirla sino in fondo è importante avere presente tutto quello che è accaduto e che sta accadendo. Per questo motivo, si deve fare il punto della situazione.

Qualcomm vs Apple: cosa sta succedendo?

Qualche mese fa, per la precisione a Gennaio, Apple aveva sporto denuncia contro Qualcomm, accusata di pratiche monopolistiche, finalizzate a inibire la concorrenza. Ecco, quindi, che la mossa di Qualcomm non si è di certo fatta attendere e, con essa, arriva anche una denuncia ai danni della casa di Cupertino.

Nella controquerela presentata da Qualcomm, si specifica che l’azione legale di Apple potrebbe avere uno scopo unico, ossia quello di ottenere dei costi inferiori per quelle che sono le licenze per l’utilizzo dei chip che vengono utilizzati sui vari device della casa di Cupertino. Le “accuse” sono state formalizzate in un documento, sottoscritto da Qualcomm, di ben 134 pagine, che è stato depositato presso il tribunale distrettuale del Sud California.

Qualcomm dice la sua dopo la denuncia di Apple Qualcomm TechNinja

In questa controquerela, quindi, Qualcomm risponde alla denuncia di Apple e mette in discussione 389 capi di accusa che i legali della casa di Cupertino avevano formalizzato. Un punto su cui i legali della casa produttrice di chip battono molto è quello della violazione di contratto. Apple avrebbe accusato Qualcomm di aver violato il contratto e i legali del gruppo controbattono che sarebbe stata in primis la casa di Cupertino a farlo, violando nello specifico quelli che sono gli accordi di cooperazione. Nella risposta di Qualcomm, inoltre, viene specificato che, stando ai dati, Apple non avrebbe avuto alcun danno e, pertanto, il tutto sarebbe inammissibile.

Staremo a vedere come procederà questa faccenda, che per molti è diventata una nuova querelle, al pari di quella che per anni è andata avanti tra Samsung Apple e che, a dire il vero, non dovrebbe essere ancora terminata.