Siri? In ritardo rispetto agli altri concorrenti

Un nuovo studio sugli assistenti vocali fa emergere il desiderio degli utenti di avere assistenti vocali con maggiore intelligenza e capacità di personalizzazione; Siri prenderà questa strada?

0
88
Siri? In ritardo rispetto agli altri concorrenti

Uno studio congiunto da parte delle agenzie pubblicitarie J. Walter Thompson e Mindshare ha suggerito che Siri è in ritardo rispetto agli altri assistenti vocali intelligenti, come Alexa di Amazon e Google Home.

Apple è un pioniere perché ha lanciato Siri nel 2011, ma poi non è stato in grado di tenere il passo; nonostante abbia integrato il suo assistente vocale in Apple Watch e negli auricolari AirPods, non è riuscita a fornire a Siri la capacità di apprendimento automatico in modo da renderla un’assistente vocale intelligente.

Lo studio, basato sui comportamenti e sulle abitudini di oltre 1.000 possessori di smartphone nel Regno Unito, ha anche fornito una serie di dettagli e particolari sul modo in cui gli assistenti vocali vengano utilizzati.

Non sorprende che i maggiori utilizzatori degli assistenti vocali siano giovani, di sesso maschile e benestanti. È interessante notare che, anche se i primi tre motivi per l’utilizzo degli assistenti intelligenti sono pratici (lo si usa perché è comodo, semplice e più veloce della scrittura), il quarto motivo è che è divertente e questo suggerisce che la componente di gioco svolge ancora un ruolo molto importante. Fare una domanda divertente è il secondo tipo di interazione più popolare dopo le ricerche online.

Siri? In ritardo rispetto agli altri concorrenti why siri TechNinja

Parlare con i nostri telefoni non è ancora un gesto di routine e gli utenti esprimono riluttanza ad utilizzare questi servizi in pubblico; il rapporto sottolinea che la casa è l’ambiente prediletto per interagire con gli assistenti intelligenti. Circa il 22% degli utenti ha dichiarato che si sentirebbero in imbarazzo a parlare con i loro dispositivi in pubblico.

Poi, circa il 15% degli utenti utilizzano regolarmente gli assistenti per controllare i dispositivi collegati in casa. Le ricerche sul Web restano l’utilizzo principale, seguito dalla riproduzione di musica, dalla richiesta delle previsioni del tempo e dalla richiesta di indicazioni.

Siri? In ritardo rispetto agli altri concorrenti siri uses TechNinja

Come si potrà evolvere Siri?

Le principali cose che la gente desidera dal futuro sviluppo degli assistenti intelligenti è una maggiore intelligenza e personalizzazione.

La gente vuole che l’assistente conosca le loro preferenze e che sia in grado di offrire un’esperienza per ogni loro capriccio.

Uno dei nostri intervistati ha dichiarato: “mi piacerebbe che tecnologia vocale mi capisse come si capiscono tra loro gli esseri umani”.

Circa un terzo (32%) degli utenti di smartphone sono entusiasti nel pensare ad un futuro in cui “il mio assistente vocale anticiperà quello che mi serve e intraprenderà azioni o mi mostrerà suggerimenti”.

E’ proprio in questo settore che Apple potrebbe affrontare la sua sfida più grande, insegnando a Siri come imparare di più su di noi e sulla nostra vita.