Samsung, Tizen è pieno di falle: il sogno di ogni hacker

Lo sconcertante rapporto arriva da Amihai Neiderman, sviluppatore israeliano che catalogato Tizen come l'OS peggiore di sempre, almeno dal punto di vista della sicurezza

0
43

Samsung, continua a puntare su Android: questo sembrerebbe essere il messaggio lanciato dallo sviluppatore israeliano Amihai Neiderman che, in un’intervista rilasciata a Motherboard, ha definito Tizen (OS proprietario sviluppato da Samsung) come il peggior sistema operativo mai creato.

Samsung, Tizen è pieno di falle: il sogno di ogni hacker Tizen logo wallpaper TechNinjaLa dura critica mossa da Neiderman trova giustificazione nelle numerose falle che lo sviluppatore ha trovato analizzando il codice alla base di Tizen: sono venute fuori circa 40 vulnerabilità zero-days (non ancora note, e per cui non è quindi pronto un fix), che metterebbero a serio rischio la sicurezza degli utenti.

Tizen: qual è il futuro dell’OS di Samsung

Un colpo durissimo per Samsung, che ha negli ultimi mesi deciso di virare con sempre più forza verso Tizen, sfuggendo quindi dal monopolio di Android, magari rilasciando in breve tempo uno smartphone alimentato dall’ultima versione dell’OS, Tizen 3.0. Attualmente, Tizen è presente non solo su smartphone, ma anche e soprattutto su dispositivi come smartwatch e Smart TV: tutti dispositivi potenzialmente a rischio, sopratutto a causa della fragilità dello Store.

Infatti, sebbene sia Tizen stesso ad essere generalmente poco sicuro (il peggior codice mai scritto, a detta di Neiderman), è lo Store ad essere particolarmente affetto da falle nella sicurezza: infatti, tramite di esso, chiunque può raggiungere da remoto i dispositivi tramite app infette, installando su di essi le più svariate forme di virus.

Samsung, Tizen è pieno di falle: il sogno di ogni hacker Tizen Store Application Game TechNinjaSamsung ha già preso in considerazione la critica mossa da Neiderman, ma è difficile che si possano raggiungere risultati soddisfacenti in poco tempo: Tizen è stato infatti sviluppato, a detta di esperto, utilizzando porzioni di codice provenienti dai più svariati progetti, talvolta vecchi anche di vent’anni. Se Samsung vuole continuare ad investire sul proprio OS, quindi, deve dar vita ad un radicale rinnovamento, che permetta a Tizen di ricavarsi un posto tra giganti come iOS e Android.