Huawei: gli smartphone rallentano la crescita dei profitti

Nonostante un aumento incredibile delle vendite nel settore della telefonia, Huawei ha una crescita economica piuttosto lenta.

0
39
Huawei: gli smartphone rallentano la crescita dei profitti

In un mercato che valorizza la crescita e la quota di mercato, anche solo il rallentamento dell’espansione di un’azienda può essere una cattiva notizia. Questo è il caso di Huawei, il produttore cinese di apparati di telecomunicazioni e smartphone, i cui successi recenti nel settore della telefonia mobile hanno, a quanto pare, abbassato la crescita degli utili della società per l’anno 2016.

Questa analisi arriva direttamente da Huawei stessa, il cui amministratore delegato ha dichiarato in una conferenza stampa che la società, così come l’industria nel suo complesso, ha affrontato problemi finanziari nel corso dell’anno passato. Questo fatto può essere attribuito ad una quota maggiore delle entrate derivanti dal mercato consumer, dove i margini di profitto sono più piccoli e la concorrenza è maggiore. In altre parole, la maggiore attenzione della società verso dispositivi come smartphone e indossabili ha, apparentemente, messo a dura prova i suoi dati finanziari.

Huawei: gli smartphone rallentano la crescita dei profitti Huawei.svg  TechNinja

Huawei non ha visto una crescita degli utili nel 2016, nonostante un buon successo nel settore smartphone.

E questa potrebbe non essere la migliore notizia per gli appassionati di smartphone di Huawei, soprattutto perché l’amministratore delegato della società, Eric Xu, ha dichiarato:

Intendiamo prestare maggiore attenzione ad aumentare la nostra efficienza, riducendo gli investimenti che non possono portare valore.

Non è chiaro se gli smartphone ricadano in questa categoria, ma considerando gli impressionanti numeri di spedizione dei telefoni Huawei (più di 139 milioni) non sembra davvero un’ipotesi possibile.

In ogni caso, Huawei ha già espresso interesse ad espandere il proprio business nel settore smartphone; secondo alcune indiscrezioni, si parla di un possibile accordo con AT & T che potrebbe, finalmente, esporre i dispositivi della società al mercato mainstream statunitense. In questo momento, infatti, Huawei manca di un’impronta significativa negli Stati Uniti, nonostante il rilascio del suo allora telefono di punta, Huawei Mate 9. Se questo accordo dovesse arrivare a buon fine, potrebbe anche significare che il successore di Huawei P10 potrebbe diventare il primo flagship corrente e principale della società ad essere rilasciato negli States.