Apple ha acquistato Workflow: l’app per l’automazione su iOS è gratis

Apple è finalmente riuscita ad acquisire Workflow e l'ha resa gratuita nel suo App Store. Ecco cos'è accaduto.

0
66
Apple ha acquistato Workflow: l'app per l'automazione su iOS è gratis

Workflow è una applicazione, molto apprezzata, per l’automazione su iOS e, pertanto, faceva molta gola ad Apple che ha deciso di acquistarla e renderla gratuita per iPhone e iPad.

Per intenderci, si tratta di una app molto utile, dato che riesce a fornire delle funzioni che ricordano molto quelle di servizi come IFTT. Ecco, quindi, che la notizia dell’acquisizione non può di certo passare inosservata.

Workflow diventa di Apple: ecco cosa offre

Si deve, quindi, sottolineare che Workflow, come suggerisce il nome stesso, permette di collegare tra loro diverse funzioni di diverse app, in modo tale da andare a creare un flusso di azioni tali da andare ad automatizzare talune operazioni che vengono svolte con maggiore frequenza.

Apple ha acquistato Workflow: lapp per lautomazione su iOS è gratis workflow img 2 TechNinja

Al momento non si sa quanto Apple abbia pagato per l’acquisizione di Workflow, ma l’unica cosa che si sa è che era da tempo che il tutto era sul tavolo delle trattative. Giusto per capire l’importanza della app, diciamo che la stessa, nel 2015, aveva vinto l’Apple Design Award, riconoscimento molto importante che decreta l’eccellenza di una applicazione. Proprio da quel momento, a quanto pare, sono iniziate le trattative.

A questo punto, quindi, è utile anche ricordare che l’applicazione in questione è stata sviluppata da un team che include una figura molto importante nel settore jailbreak, ossia Ari Weinstein. Da sempre suddetta applicazione è molto apprezzata dato per permette di automatizzare dei processi ripetitivi, che vengono compiti soventemente.

Come funziona Workflow?

Vediamo, quindi, nello specifico come funziona Workflow. L’app in questione permette di andare a collegare tra loro diverse azioni che devono essere eseguite in successione. Questo viene reso possibile grazie a una libreria, sempre in aggiornamento, di azioni che vengono catalogate in maniera molto ordinata. Cosa si può automatizzare? Facciamo qualche esempio. Partiamo dalla creazione di GIF a partire da una serie di immagini: l’operazione, in sé, potrebbe essere lunga e noiosa o, quanto meno, ripetitiva. In questo modo, invece, si può fare tutto in maniera automatica, con pochi, semplici gesti. Allo stesso modo, si può tradurre un articolo, pubblicare un contenuto su diversi social nello stesso momento senza andare a postare su ciascuno e molto altro ancora.

Al momento, Apple ha deciso di offrire gratuitamente l’app per i possessori di iPhone e iPad e, pertanto, quest’ultima è scaricabile gratuitamente da App Store.