Chrome OS in vantaggio su Linux negli USA

Piccola analisi della diffusione dei sistemi operativi "alternativi" nel mondo

0
143

Stando ad un’analisi basata sulla navigazione in rete, realizzata da StatCounter, il 3.36% dell’utenza USA naviga utilizzando Chrome OS, di fronte ad un 1.47% di utenti Linux di varia forma e specie.

I numeri e la diffusione dei sistemi operativi nel mondo

La crescita di Chrome OS rispetto allo scorso anno è netta e particolarmente ingombrante, posto che, ovviamente, gli incrementi vanno parametrati al fatto che i due colossi Microsoft Windows MacOS sono, per diversi motivi non ultimo quello commerciale, ovviamente padroni della scena ancora.
Il sistema operativo di Google, partendo dalla base del 2.02% dello scorso anno, è riuscito a sgranocchiare un 1.34% dalle file degli altri sistemi operativi, così come Linux, in maniera decisamente meno incisiva, è comunque riuscito a non perdere utenza, ma a guadagnarne.

Per quanto riguarda, invece, i dati del mercato europeo il trend è nettamente diverso: Linux, attualmente, è sul 2% delle macchine del vecchio continente, mentre Chrome OS raccoglie un misero 0.5% (in Europa la dominanza Windows è quasi imbarazzante, dall’alto del suo 84% di diffusione).

Chrome OS in vantaggio su Linux negli USA marketshare TechNinja

La deduzione (per la quale monsieur LaPalisse sarebbe fiero di noi) che possiamo fare è che il pubblico USA sia maggiormente propenso all’utilizzo di sistemi Apple è che la diffusione dei pc basati su Chrome sia nettamente superiore.

Per fare questa analisi, sono state utilizzate 15 miliardi di pagine web, suddivise fra due milioni e mezzo di siti internet.

Chrome OS non era basato su Linux?

Bravi, ottima domanda, certo che sì, Chrome OS è assolutamente un sistema operativo basato su Linux (per la precisione nasce da Gentoo), cionondimeno non può essere considerato come un Ubuntu, o un Arch, o qualunque altra distro vi venga in mente dato che è disponibile solo su prodotti certificati.
Considerare Chrome OS alla stregua di Linux sarebbe scorretto e implicherebbe fare lo stesso anche per Android.

Un’ultima piccola nota, importante a fini statistici, che va fatta è che esistono diverse distro di Linux che mettono a disposizione dell’utente tutti i tool possibili per evitare di essere tracciato, cosa che potrebbe avere un pochino influito nella ricerca statistica effettuate sul web, ma ci sentiamo di poter dire che si stia parlando di un campione statistico pressoché irrilevante a livello globale.