Facebook, a breve potrebbe arrivare il tasto “non mi piace”?

L'indiscrezione arriva dal portale TechCrunch, che pronostica tale funzione in una futura versione di Messenger

0
96

Negli anni, Facebook ha cambiato veste molte volte: un aggiornamento recente, non più di un anno fa, ha rivoluzionato in maniera radicale il cosiddetto “sistema dei like”, affiancando al famosissimo tasto “mi piace” sei nuove reactions, permettendo all’utente, diciamo così, di specificare con più precisione la propria reazione di fronte ad un contenuto pubblicato.

Facebook, a breve potrebbe arrivare il tasto non mi piace? Facebook Messenger and WhatsApp TechNinjaEppure, sebbene la funzione fosse richiesta ormai da anni da tantissimi utenti, tra le nuove reactions mancava una che tutti davano per scontata, ovvero il “non mi piace”. L’opposto naturale del like, oggetto del desiderio di molti, è rimasto, non si sa perchè, un miraggio lontano: eppure, qualcosa potrebbe cambiare nei mesi a venire.

“Non mi piace”: per ora Messenger, in futuro (forse) Facebook

Come riportato dal noto portale TechCrunch, il tasto “non mi piace” è stato avvistato di recente, ma non su Facebook, bensì sull’applicazione ad esso collegata Messenger. Come confermato in seguito dallo stesso Social Network di Zuckerberg, una nuova versione di Facebook Messenger potrebbe includere, come l’app madre, un sistema di reactions che stavolta comprenderebbe anche il tanto desiderato “non mi piace”.

Facebook, a breve potrebbe arrivare il tasto non mi piace? facebook messenger reactions TechNinjaPer ora, tale versione dell’app è stata rilasciata solo ad un numero molto ristretto di utenti che, svolgendo le funzioni dei classici “tester”, permetteranno a Facebook di capire quanto un sistema di reazioni basato su emoticons possa essere utile su un’applicazione di messaggistica istantanea come Messenger. Quello che ha tutta l’aria di essere un tentativo di diversificazione dai diretti concorrenti, leggasi WhatsApp e Telegram, potrebbe essere la goccia che farà traboccare il vaso.

Nel caso in cui i tester di Messenger prima, e gli stessi utenti poi apprezzino le reactions (e soprattutto il “non mi piace”), non è difficile ipotizzare che il team di sviluppo di Facebook decida finalmente di portare il “dislike” anche sulla piattaforma madre, per la gioia di chi, alla vista di un contenuto sgradito, proprio non può fare a meno di esternare la propria disapprovazione.