Apple investe in ricerca e sviluppo

1
140
ricerca

Si sa che chi pretende di essere sempre al Top, specialmente nel settore dell’High Tech come fa Apple da sempre, deve continuamente investire molte risorse, senza badare a spese nella ricerca. Questo è il credo che Steve Jobs ha sempre professato a tutti i livelli della sua creatura e, a quanto pare, l’azienda ha continuato a seguire le direttive dello scomparso CEO.

 

Apple investe in ricerca e sviluppo %name TechNinja

Infatti, secondo gli ultimi dati pubblicati da riviste specializzate, Apple, solo negli ultimi due anniha messo a budget in ricerca e sviluppo qualcosa come 8,1 miliardi di dollari. La cosa incredibile è che Apple, in realtà spende solo una piccolissima parte del proprio fatturato netto nella ricerca  e pare che, rispetto ai propri concorrenti sul mercato e altri colossi del mondo web come Google e Facebook, sia quella che investe di meno. Ma questo trend dovrà per forza di cose modificarsi, dato che Apple ha deciso di raddoppiare per il prossimo anno gli investimenti nella ricerca e sviluppo, specialmente in settori nevralgici che vengono considerati i più sensibili e critici come la realizzazione di nuovi processori, schermi sempre più definiti e che consumano sempre meno energia e, nuove e più performanti fotocamere per i suoi iPhone e iPad di nuova generazione.

Dalle dichiarazione rilasciate da Apple, si evince che grossa parte dei costi sono dedicati ai processori, cuori pulsanti degli iPhone e iPad. Quello che colpisce è che nonostante Apple sia l’azienda che spende meno in ricerca e sviluppo, sia sempre al Top come Azienda sempre capace di innovare e sorprendere i propri utenti nel Mondo, introducendo sempre la novità che sbaraglia la concorrenza ad ogni uscita di prodotto, come dimostrano il processore a 64 bit su iPhone e il 3D Touch. E allora qual’è il segreto che sta dietro alla Apple ? La risposta è chiaramente la loro bravura nella gestione dei costi. Infatti la casa della mela morsicata negli anni è riuscita a stabilire un rapporto con i fornitori talmente importante in modo tale da aver garantito continuamente le forniture dei componenti migliori e di terzisti capaci di fornire sempre le quantità richieste per il mercato.