Recensione Brainwavz Blue Delta 4.1: la musica, ovunque

Brainwavz Blue Delta 4.1, auricolari bluetooth che mirano , nelle intenzioni del produttore, a raggiungere la qualità dei corrispettivi prodotti "wired". La nostra recensione...

Brainwavz è una casa che produce, in quel di Hong Kong prodotti atti alla fruizione della nostra musica preferita, coniugando buona qualità a prezzi decisamente onesti. A questo filone si collega direttamente il prodotto che abbiamo testato oggi, ovverosia le Brainwavz Blue Delta 4.1, auricolari bluetooth che mirano , nelle intenzioni del produttore, a raggiungere e migliorare la qualità dei corrispettivi prodotti “wired” quali, ad esempio, le già recensite M100. Obiettivo ambizioso, vedremo a breve se è stato centrato.

Brainwavz Blue Delta 4.1 – Packaging e dotazione

Recensione Brainwavz Blue Delta 4.1: la musica, ovunque IMG 3704 TechNinja

Dal punto di vista del confezionamento e della dotazione di base Brainwavz si è sempre dimostrata all’altezza delle proprie ambizioni, quindi packaging esteticamente gradevole e funzionale e dotazione “ricca”, includente 4 ricambi in silicone (di diverse misure, al fine di offrire comfort per ogni condotto auditivo), 2 ricambi “isolanti” (provateli, io l’ho fatto in aereo, meritevolissimi…), una shirt clip ed un cavo micro usb per la ricarica.

Brainwavz Blue Delta 4.1 – Funzionalità ed autonomia

Recensione Brainwavz Blue Delta 4.1: la musica, ovunque IMG 3705 TechNinja

Le funzionalità delle Brainwavz Blue Delta 4.1 sono quelle attese, si controllano attraverso un controller (con tre tasti), fissato sul cavo che collega “fisicamente” i due auricolari. Il primo pairing è semplicissimo, basta infatti tenere pigiato per 5 secondi il tasto centrale  per rendere le Brainwavz Blue Delta 4.1 rilevabili dal nostro smartphone / tablet / quellochevolete.

L’audio è decisamente pulito, anche se ad un ascolto attento i bassi risultano un pò penalizzati rispetto a quanto ci sarebbe aspettato da un prodotto che punta a concorrere con competitor decisamente più blasonati. I medi sono ben equilibrati e gli alti decisamente ricchi e piacevoli. Complessivamente, quindi, bene.

L’autonomia è decisamente buona, sarà possibile infatti, con una carica di 90 minuti, godere di otto ore (circa) di riproduzione musicale o di cento ore di standby (come di godere di un auricolare in standby è lasciato come esercizio per casa ai lettori…)

Brainwavz Blue Delta 4.1 – e le chiamate?

Bene, non benissimo. Come altri prodotti della medesima fascia di prezzo possiamo confermare che sentirete molto bene il vostro interlocutore che, invece, lamenterà un ritorno un pò troppo metallico.

Brainwavz Blue Delta 4.1 – complessivamente

A noi per design e rapporto qualità prezzo sono piaciute. Se non siete “audiofili” ma vi occorrono buoni auricolari per ascoltare musica dal vostro lettore mp3 e/o smartphone fateci un pensierino…