Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza d’uso dopo un anno!

Recensione completa del Samsung Galaxy S7 dopo un anno di uso: fluidità, software, multimedialità fotocamera per uno degli smartphone simbolo del 2016.

Samsung Galaxy S7 è stato lo smartphone top di gamma per eccellenza del 2016, ed il metro di comparazione per gli smartphone che sono usciti successivamente. Dopo aver sfornato un Galaxy S6 dalle indubbie qualità, ma con qualche pecca (non più impermeabile, nessuna memoria espandibile), Samsung ha avuto l’oneroso compito di dover rimediare. In attesa del Galaxy S8, scopriamone quindi insieme ogni minimo dettaglio in questa recensione completa, dopo un anno di uso.

?Miglior prezzo e offerta ?

[aps_product id=”11537″]

?Miglior prezzo e offerta ?

Confezione ed accessori

La confezione del Samsung Galaxy S7 (in colorazione black onyx) svela al suo interno lo smartphone, il suo alimentatore da 9V con ricarica veloce, il cavo di ricarica e trasferimento dati USB-Micro USB (niente USB-C), cuffie in-ear (che nei nostri test hanno dimostrato di suonare davvero bene) dotate di adattatori per i padiglioni auricolari, una scatolina per il viaggio e il classico adattatore USB OTG per il trasferimento dati.

Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza duso dopo un anno! samsung galaxy s7 recensione confezione TechNinja

Materiali del Samsung Galaxy S7: pregiati ma delicati

Materiali “pregiati” per questo smartphone. Tuttavia, poco è cambiato in termini di design rispetto al precedente modello: abbiamo un metallo un pò più scuro attorno ai bordi, ed una maggiore curvatura dello smartphone lungo i bordi, con vetro che curva tutto attorno dolcemente. Sono queste piccolezze, che tuttavia hanno reso maggiormente godibile l’uso del Samsung Galaxy S7 senza cover alcuna, a causa dell’aumento del grip rispetto al modello precedente.

Posteriormente abbiamo una scocca in vetro lungo la quale si trova la fotocamera da 12 MegaPixel, il flash led singolo, il sensore del battito cardiaco.

Anteriormente si trova il display con tasto centrale fisico e tasti laterali soft touch, fotocamera anteriore e led di notifica.

Sul lato destro si trova il tasto di accensione/spegnimento. nella parte bassa trova alloggio il jack delle cuffie, il foro micro-usb, il secondo microfono e la griglia degli altoparlanti, mentre sul lato sinistro si trova il bilanciere del volume. Infine, nella parte alta c’e’ il vano per inserire la Sim e la Microsd, ed il microfono.

Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza duso dopo un anno! samsung galaxy s7 materiali TechNinja

Altra novità molto gradita rispetto al precedente modello (abbandonata su Galaxy S6 dopo un ottimo esordio sul Galaxy S5), è il ritorno dell’impermeabilità del dispositivo: Galaxy S7 infatti è certificato IP68, il che significa che resiste senza problemi ad immersioni in 50 centimetri di acqua per oltre mezz’ora, e resiste a polvere.

Display Samsung Galaxy S7: anche l’occhio vuole la sua parte

Il display di questo smartphone è in poche parole davvero eccezionale. Siamo di fronte ad una unità da 5.1” Super Amoled con risoluzione QHD, da ben 2560×1440 pixel ed una densità di pixel per pollice davvero altissima (ben 577). Ed in effetti, utilizzando il Galaxy S7 ci si rende conto di quanto sia godibile: Ogni icona appare brillante, ogni foto appare con colori ben saturati. Gli angoli di visione sono pressochè perfetti, e sfiorano i 180 gradi, con una palette dei colori riprodotta in maniera impeccabile, neri assoluti e bianchi ottimi.

Inoltre, chicca di questo display (implementata mediante il software a bordo), è l’Always on. Questa caratteristica, che permette di leggere le notifiche con uno schermo che rimane sempre acceso consumando pochissima batteria, è risultata davvero comoda, e ben superiore come user experience ad altre alternative di smartphone più blasonati, come ad esempio iPhone 7.

Infine, particolarmente gradite sono state le migliorie apportare al Samsung Galaxy S7 con l’avvento di Android 7.0 Nougat: Always On adesso riporta tutte le notifiche (anche delle app terze) e non solo quelle delle app native.

Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza duso dopo un anno! samsung galaxy s7 recensione display TechNinja

Hardware e prestazioni: il Ferrari degli smartphone

Anche qui, c’è ben poco da dire. Siamo di fronte ad uno smartphone con CPU Exynos 8890 con ben otto core di pura potenza che viaggiano a frequenza massima di 2.6 GHz, ed una GPU, la Mali T880 MP12, che ha dimostrato di saper reggere app molto pesanti senza battere ciglio, soprattutto in ambito gaming e 3D.

Inoltre, sono presenti ben 4GB di memoria RAM che contribuiscono in maniera notevole al tutto, evitando fastidiosi reload delle pagine web, anche con molteplici schede aperte ed una memoria interna, la UFS 2.0, tra le più veloci in commercio.

Questa configurazione ci permette di dire addio ai problemi del passato: con Samsung Galaxy S7 infatti, potrete tranquillamente installare ogni tipo di App presente su Play Store: lo smartphone non mostrerà alcun segno di rallentamento. I miei test effettuati durante questo anno, hanno confermato quanto detto, avendo io stesso installato app di ogni tipo, senza averle mai cancellate.

Ottimo il sensore di impronte digitali, ben integrato anche nelle varie app di sistema. Lo sblocco risulta fulmineo, al pari di iPhone 7 con il suo TouchID 2.0.

Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza duso dopo un anno! Galaxy S7 teardown TechNinja

Fotocamera Samsung Galaxy S7: luminosa e spettacolare

Forse il punto forte, tra i vari punti forti, di questo Galaxy S7, sta proprio nella fotocamera. Stiamo parlando di una unità che, sebbene abbia meno megapixel rispetto al suo predecessore, risulta praticamente migliore sotto ogni aspetto.

La fotocamera posteriore del Galaxy S7 è da 12 MegaPixel con tecnologia dual pixel e rapporto focale f/1.7. La velocità di apertura dell’app fotocamera risulta praticamente istantanea, così come la messa a fuoco della fotocamera, che permette il passaggio di messa a fuoco repentino quando nella scena subentrano altri soggetti, anche in movimento.

Le foto risultano quindi incredibilmente dettagliate, prive di alcun rumore, e con una definizione davvero spettacolare. Ottima la profondità di campo di questo smartphone, che riesce a realizzare veri e propri effetti bokeh grazie all’apertura del sensore. Inoltre, con Galaxy S7 potrete praticamente dire addio alle foto mosse: la luminosità del sensore permette infatti, a parità di ISO, di diminuire notevolmente il tempo di esposizione, con conseguenze evidenti: le foto di soggetti in movimento risultano praticamente perfette.

Ottime risultano le foto in notturna. Anche qui un ruolo importante è giocato dall’apertura del sensore che permette di catturare molta luce. Lato video abbiamo la possibilità di realizzare filmati stabilizzati in fullHD e 4K.

Recensione Samsung Galaxy S7 ed esperienza duso dopo un anno! samsung galaxy s7 close up rear header TechNinja

 

Software ed autonomia: Less is more

Il software attualmente a bordo del Samsung Galaxy S7 è Android in versione 7.0 Nougat. Molto è migliorato dai tempi di Marshmallow: tra le varie migliorie, particolarmente gradita è stata l’estensione di Always On alle app terze, così come la possibilità di rispondere velocemente alle app tramite notifica. Inoltre, è stata svecchiata la grafica della sezione impostazioni, che ora risulta molto più coerente ed ordinata.

In Samsung Galaxy S7 non abbiamo più tutte le funzionalità, spesso ripetitive ed inutili, viste nei precedenti modelli. Anche qui, Samsung ha deciso di rendere il tutto più snello, seguendo il motto “less is more” e sembra aver finalmente ascoltato gli utilizzatori finali, che richiedevano poche novità ma ben ottimizzate all’interno del sistema.

Ed in effetti le chicche software presenti funzionano in maniera davvero egregia, prima tra tutte Always On Display. Inoltre la Touchwiz sembra dire addio ai tempi in cui la sua fama era quella di interfaccia “laggosa”: la Touchwiz presente su Samsung Galaxy S7 risulta davvero bella da vedere e fluida.

Lato navigazione internet, siamo di fronte ad un browser, quello di Samsung, che gira particolarmente bene su S7. Inoltre avrete la possibilità di abilitare la navigazione sicura mediante il sensore di impronte digitali.

Particolarmente gradito il multiwindows, raffinato ulteriormente con l’avvento di Nougat. Poter vedere un video su Youtube navigando contemporaneamente su facebook, o leggere Telegram mentre si naviga risulta una esperienza davvero appagante.

L’autonomia del Samsung Galaxy S7 è nella media. La batteria in dotazione è una 3000 mAh che, con l’avvento di Android Nougat (complice anche il miglioramento di Doze) sembra aver goduto di nuova giovinezza.

Tuttavia, con un uso particolarmente intenso, la ricarica intermedia durante il giorno sarà d’obbligo. Sebbene possa sembrare un problema, di fatto non lo è, grazie alla ricarica rapida di cui lo smartphone è dotato. Sarebbe obbligo citare a tal proposito i test effettuati da SamMobile. Tuttavia, all’atto pratico, l’uso del Samsung Galaxy S7 mi ha permesso di confermare come una ricarica di circa 10 minuti mi abbia permesso una navigazione in rete 4G di circa un’ora.

Ottima infine la parte multimediale: siamo di fronte ad uno speaker che suona egregiamente, soprattutto sui bassi.

Lato parte telefonica, siamo nella media. L’audio in capsula è chiaro e limpido, mentre quello in vivavoce corposo.

Samsung Galaxy S7: Le conclusioni di questa recensione

Siamo sicuramente di fronte ad uno degli smartphone più riusciti di tutto il 2016. Samsung Galaxy S7 risulta bello, veloce ed equilibrato in quasi tutti i settori, e ad oggi risulta anche avere un rapporto qualità prezzo davvero vantaggioso.

Troverete il Galaxy S7 ad un prezzo street price che si aggira intorno alle 470 euro. Se quindi cercate uno smartphone dalle prestazioni top di gamma, e non volete spendere migliaia di euro, potete anche fermarvi. Galaxy S7 è lo smartphone che fa per voi.

?Miglior prezzo e offerta ?

Se vuoi acquistare Samsung Galaxy S7 eccoti la migliore offerta disponibile su Amazon, che ti garantisce RESO GRATUITO e MIGLIOR PREZZO!