Nextbit viene acquisita da Razer: in arrivo uno smartphone da gaming?

Il team dietro allo smartphone Robin continuerà ad occuparsi di dispositivi mobili: molti pensano che Razer possa produrre un proprio smartphone da gaming nei prossimi anni

0
69

Nextbit viene acquisita da Razer: in arrivo uno smartphone da gaming? Nextbit Robin 1 e1485884057884 TechNinjaNon sono in molti a conoscere Nextbit, una piccola compagnia fondata da ex dipendenti di Google e HTC che, grazie ad una campagna di crowdfunding su Kickstarter, è riuscita a mettere in produzione e in seguito a commercializzare Robin, uno smartphone sotto molti punti di vista innovativo, ma che non ha fatto breccia in molti cuori. Nonostante l’apparente flop di Robin, l’operato di Nextbit non è passato inosservato, tanto che la società è stata oggi acquisita da Razer, uno dei più grandi produttori di pc e componenti da gaming.

Smartphone targati Razer: solo un’ipotesi?

L’acquisizione di Nextbit da parte di Razer ha destato molti dubbi: in effetti, non sono (almeno attualmente) i punti di contatto tra una piccola start-up, produttrice di un modesto smartphone votato al clouding, e un colosso attivo in un discreto numero di settori, come gaming e realtà virtuale, ma che certamente non si occupa di telefonia.

Nextbit viene acquisita da Razer: in arrivo uno smartphone da gaming? minliang TechNinjaStando alle parole di Min-Liang Tan, CEO e cofondatore di Razer, l’arrivo di menti nuove e capaci di mosse audaci è sempre gradito, anche se esse provengono da realtà molto distanti da quelle di Razer. Tale affermazione non serve però a eliminare ogni dubbio, anche perchè l’acquisizione prevede che il team di Nextbit manterrà una propria indipendenza, e che quindi i membri che ne fanno parte non verranno destinati ad altri progetti portati avanti da Razer.

In parole povere da oggi in avanti Nextbit, in seno a Razer, si occuperà ancora  della progettazione e dello sviluppo di smartphone, continuando inoltre ad offrire assistenza hardware per altri 6 mesi ai possessori di Robin. Ciò significa che in futuro un’enclave più o meno grande di Razer entrerà a far parte del mondo degli smartphone: molti già vagheggiano sulla possibilità di un dispositivo marcato Razer, destinato esplicitamente al mercato sempre più numeroso dei “mobile gamers”.