L’app desktop di Telegram si aggiorna e cambia veste

La versione 1.0 offre grafica rinnovata e possibilità di eliminare i messaggi dai server

0
81
Disponibile Telegram Desktop 1.0

Lapp desktop di Telegram si aggiorna e cambia veste %name TechNinja

Telegram, applicazione di instant messaging molto diffusa tra smartphone e tablet, aggiorna la propria versione per sistemi desktop, rinnovando pesantemente anche la veste grafica. La nuova versione 1.0, infatti, presenta un design più vicino al Material Design di Google, fatto d linee pulite e forme semplici che permettono una facile individuazione delle diverse schede.

E’ stata aggiunta poi la possibilità di inserire animazioni e scegliere temi per le chat, ma le novità non si fermano esclusivamente all’estetica dell’app. La versione 1.0 infatti introduce una nuova ed interessante funzione, ovvero l’eliminazione di un messaggio dai server di Telegram. Fino ad oggi, cancellare un messaggio inviato significa semplicemente rimuoverlo dal proprio dispositivo; ora invece, eliminandolo dai server (operazione possibile comunque solo per messaggi recenti), sarà possibile rimuoverlo da tutti i dispositivi a cui era destinato.

Lapp desktop di Telegram si aggiorna e cambia veste telegram 700x336 TechNinjaTelegram: la sicurezza delle chat è a rischio?

Mentre Telegram si aggiorna, molti continuano a chiedere dal servizio maggior sicurezza. In particolar, viene denunciato il fatto che Telegram continui ad utilizzare protocolli proprietari per il cripting delle chat, mentre sono disponibili dei protocolli pubblici utilizzati da anni e di comprovata affidabilità. A soffiare sul fuoco è poi un’inchiesta condotta da BuzzFeed, che avrebbe dimostrato come alla base degli attacchi hacker condotti dall’intelligence russa durante le passate elezioni presidenziali americane, ci fosse proprio un bug di questo programma.

Telegram ha prontamente etichettato la vicenda come un “racconto pauroso”, ma in realtà senza fondamento, poichè ad oggi non vi è modo di oltrepassare i sistemi di sicurezza dell’app. Tale risposta è stata data dal team di Telegram anche a Nadim Kobeissi, un esperto di crittografia, notoriamente critico nei confronti del servizio di instant messaging, che aveva sollevato su Twitter l’ipotesi di un attacco hacker utilizzando una falla presente nel sistema di immissione dei caratteri di Telegram.