Consumer Reports non raccomanda MacBook Pro 2016: colpa dell’autonomia

Consumer Reports consiglia di non acquistare un MacBook Pro di ultima generazione. La causa di questo consiglio è da ricercare nell'autonomia dei device in questione.

I nuovi MacBook Pro 2016 sono sulla bocca di tutti dato che, dal momento in cui sono stati presentati, hanno fatto molto parlare per le loro caratteristiche e non solo.

Sta di fatto che si tratta di una delle uscite più importanti dell’anno e, pertanto, come sempre quando si tratta di un device Apple, è anche sotto la lente di ingrandimento. Ecco, quindi, che in molti si chiedono se sia, o meno, un prodotto raccomandato e da acquistare.

Consumer Reports non raccomanda MacBook Pro 2016: colpa dellautonomia macbookprotouch 800x453 TechNinja

A dire la sua ci pensa Consumer Reports che non ha consigliato l’acquisto per ragioni legate per lo più all’autonomia del MacBook Pro 2016. Nello specifico, alla luce delle prestazioni della batteria, Consumer Reports ha preferito non consigliarne l’acquisto.

Per chi non lo sapesse, si tratta di un’autorevole testata, che viene presa molto in considerazione da tutti coloro i quali vogliono fare degli acquisti in ambito tecnologico. Ma entriamo nello specifico: Consumer Reports ha notato che il modello da 13″ con Touch Bar, il modello da 13″ senza Touch  Bar e il modello da 15″ hanno dei problemi.

E’ stato, quindi, osservato che, tra una sessione di test e l’altra, sono stati registrati dei risultati incongruenti. Ciò significa che, ad esempio, su una serie di tre sessioni di test consecutive, effettuate su un MacBook Pro da 13″ con Touch Bar, l’autonomia registrata è stata di 16 ore, 12,75 ore e 3,75 nell’ultima. Si capisce bene che, a questo punto, potrebbe esserci un problema, alla luce del fatto che risultati molto simili sono stati registrati anche per gli altri due modelli presi in considerazione dai test.

Proprio per questo motivo, quindi, la testata ha deciso di sconsigliare in maniera chiara e decisa questa nuova serie di MacBook Pro a chi fosse interessato a un prossimo acquisto. Al fine di motivare ancora meglio questa decisione, che in molti potrebbero non trovare consona, Consumer Reports ha deciso di riportare anche le dichiarazioni di diversi utenti già in possesso dei MacBook Pro di nuova generazione, che hanno sottolineato come le prestazioni per quel che concerne l’autonomia dei device sono di gran lunga differenti da quelle dichiarate da Cupertino al momento della pubblicizzazione degli stessi.