Google lancerà due nuovi smartwatches all’inizio del prossimo anno

I nuovi modelli non avranno il marchio Pixel, ma utilizzeranno la marca della società che li sta fabbricando. Chang dice che Google ha collaborato con il produttore, che ancora non avrebbe un nome, e che ha prodotto i dispositivi Android Wear nel passato; ha paragonato questa partnership a quella del programma smartphone Nexus di Google, in termini di collaborazione e obiettivi.

0
47

Google lancerà due nuovi smartwatches di punta nel primo trimestre del prossimo anno, almeno secondo Jeff Chang, product manager di Android Wear a Google. In un’intervista esclusiva con The Verge, Chang ha detto che i nuovi orologi saranno il fiore all’occhiello di Android Wear 2.0 e saranno i primi ad essere lanciati con la nuova piattaforma.

Google lancerà due nuovi smartwatches allinizio del prossimo anno Schermata 2016 12 22 alle 19.53.22 TechNinja

Dopo il lancio dei nuovi dispositivi, gli orologi Android Wear esistenti otterranno l’aggiornamento ad Android 2.0 Wear. La nuova piattaforma porta una serie di nuove funzionalità, tra le quali il supporto per Android Pay e il supporto per l’assistente a comando vocale di Google, già lanciata sullo smartphone Pixel.

Tuttavia, non verranno aggiornati tutti gli orologi Android Wear esistenti, ma solo gli ultimi modelli; alcune funzioni come ad esempio Android Pay, infatti, richiedono un hardware specifico e non tutti sono in grado di supportarlo.

Google rilascerà la quinta e ultima developer preview di Android Wear 2.0 nel mese di gennaio e si prevede venga implementato il supporto sia per Google Assistant che per Android Pay (su dispositivi supportati). Chang ha confermato che Android Pay funzionerà, allo stesso modo, sia su Android che su iOS.

Al momento, Fitbit è il leader tra gli indossabili per il fitness, ma il suo recente acquisto di Pebble indica che cercherà di entrare anche nel mercato degli SmartWatches. Tutto questo è preoccupante per Google che, da anni, sta cercando di realizzare indossabili, ma con risultati non proprio stellari.

Chang dice che la strategia di Google, ovvero quella lavorare con molti partner su dispositivi Android Wear, è vantaggiosa:

Abbiamo molta varietà con i nostri partner hardware, in modo da indirizzare i diversi tipi di consumatori e le loro preferenze.