Danimarca, Apple infrange la legge: no alla sostituzione con prodotti ricondizionati

La politica di rimborsi violerebbe il Danish Sale of Good Act,, legge che regola il commercio in Danimarca

0
391

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Danimarca, Apple infrange la legge: no alla sostituzione con prodotti ricondizionati iPhone schermo rotto TechNinja

Un tribunale locale danese, ad essere precisi il tribunale di Glostrup, cittadina ubicata nella parte orientale del paese, ha accordato la richiesta presentata da tale David Lysgaard, in un processo che lo vedeva contrapposto al colosso di Cupertino: Lysgaard, che nel 2011 aveva comprato un iPhone 4S poi rivelatosi difettoso, era stato “rimborsato” da Apple con un altro iPhone, funzionante, ma ricondizionato.

I tre giudici coinvolti nel processo, analizzando con molto zelo le motivazioni di entrambe le parti coinvolte, hanno stabilito che la soluzione adottata in questi casi da Apple viola il Danish Sale of Goods Act, ovvero il principale corpus di leggi che regola il commercio in Danimarca. Stando a tale documento giuridico, un bene che, comprato come integro, per cause non imputabili all’acquirente si rivela poi essere non funzionante, deve essere rimborsato con uno di pari valore.

Danimarca, Apple infrange la legge: no alla sostituzione con prodotti ricondizionati apple TechNinja

Apple, che è solita sostituire i prodotti difettosi con altri ricondizionati, violerebbe quindi la legge vigente in Danimarca: un prodotto ricondizionato, anche se pienamente funzionante e esteticamente integro, ha un valore commerciale sensibilmente inferiore ad uno equivalente appena uscito di fabbrica. Secondo i giudici quindi, il consumatore verrebbe danneggiato da questo tipo di sistema, in quanto pagherebbe una cifra maggiore del valore effettivo del prodotto.

Apple ha prontamente optato per il ricorso, decidendo di portare la causa dinanzi ad un tribunale di grado maggiore. Ovviamente, a preoccupare i vertici della società non è certamente il dover procurare un nuovo iPhone al malcapitato Lysgaard, ma il fatto che questo tipo di sentenza possa creare un pericoloso precedente.

Sulla scia del tribunale di Glostrup, molti altri giudici, danesi e non, potrebbero accogliere le richieste di clienti Apple insoddisfatti, oppure di chi magari potrebbe trovare in questo cavillo giuridico l’escamotage perfetto per richiedere un nuovo dispositivo.