Super Mario Run, connessione internet necessaria anche per l’offline

Il nuovo titolo di Nintendo, prossimo al debutto, sarà giocabile solo con una connessione sempre attiva

0
114

Super Mario Run, connessione internet necessaria anche per loffline supermario TechNinja

La strategia adottata da Nintendo per Super Mario Run, ennesimo capitolo della saga dedicato ai dispositivi dotati di iOS e pronto al debutto il 15 Dicembre prossimo, farà di certo parlare di sè nei giornare a seguire.

Stando alle parole di Shigeru Myamoto, creatore della serie che vede protagonista il baffuto idraulico, tale soluzione è stata adottata come barriera contro la pirateria: è ormai risaputo che Nintendo stia concentrando molte delle sue forze in questo senso, ma mai fino ad adesso questo aveva potuto rappresentare un ostacolo per il successo dei titoli rilasciati.

Nonostante in Super Mario Run siano presenti alcune modalità multigiocatore, che necessitano quindi di una connessione ad internet, gran parte del titolo va affrontato in Single Player, approfittando magari di brevi momenti liberi a disposizione. L’obbligo della connessione rende il tutto più difficile, poiché in molte situazione sarà quasi del tutto impossibile giocare: basti pensare a quanti, ogni giorno, viaggiano in metropolitana o in aereo (luoghi in cui raramente si riesce ad avere un accesso ad internet, anche discretamente stabile), o più semplicemente a quanti non dispongono abitudinariamente di un piano tariffario che preveda il traffico dati, o che (situazione comune) dispongono di offerte a traffico limitato.

Super Mario Run, connessione internet necessaria anche per loffline Screen Shot 2016 09 07 at 1.13.05 PM 800x335 TechNinja

Se qualcuno si sta chiedendo perché Nintendo abbia tanto a cuore difendere Super Mario Run dalla pirateria, tenendo anche conto che sarà possibile scaricare il gioco gratuitamente dall’App Store, vedrà subito risolto il suo dubbio: il titolo è sì gratuito, ma per sbloccare tutti i livelli e le modalità di gioco sarà necessario procedere ad un in-app purchase dal costo di 9,99 dollari (cifra di tutto rilievo nel mondo delle App per smartphone). Il timore è che gli utenti, attraverso il noto jailbreak, riescano a procurarsi il gioco completo da store non ufficiale, riducendo drasticamente l’ammontare dei guadagni di Nintendo, che molto ha puntato su questo titolo.