Apple Pay vince negli States: il 35% degli esercenti lo accetta

Apple Pay è sempre più utilizzato negli Stati Uniti. E in Italia quando arriverà? Cerchiamo di fare chiarezza.

0
61
Apple Pay potrebbe violare 13 brevetti

Apple Pay è, da sempre, uno degli argomenti più discussi. Sebbene non sia ancora disponibile nel nostro paese, questo strumento di pagamento targato Apple è molto utile e, di conseguenza, estremamente apprezzato.

Apple Pay vince negli States: il 35% degli esercenti lo accetta apple pay1 TechNinja

Lo dimostrano i dati: di fatto, negli Stati Uniti Apple Pay è accettato dal 35% degli esercenti, che hanno scelto questo mezzo di pagamento per le loro attività.

Nello specifico, nel corso della Code Conference di San Francisco, Jil vice presidente di Apple responsabile Apple Pay, Jennifer Bailey, ha rivelato il dato di cui sopra. Un grande passo in avanti rispetto a soli due anni fa, quando, al momento del lancio, la percentuale degli esercenti che accettava pagamenti tramite Apple Pay era solo del 4%.

Il perché del successo potrebbe essere “nascosto” nella comodità del servizio stesso. Utilizzando le famose carte PIN-and-Chip, dotate di un chip EMV che protegge la transazione generando un numero univoco, si offre un servizio veloce e immediato, anche più di quello offerto da molte altre aziende che offrono pagamenti contactless. 

Proprio per questo motivo, per cavalcare l’onda del forte successo, Apple è in procinto di stringere nuovi accordi con molte altre banche ed istituti creditizi, in modo da offrire un servizio sempre migliore.

Si deve, però, notare che in Europa qualcosa potrebbe rallentare l’iter che dovrebbe culminare con l’arrivo di Apple Pay. Nel Vecchio Continente, infatti, tutta quella che è la nuova normativa sull’e-commerce potrebbe porre un  freno all’entusiasmo. Stando a quanto si legge in suddette norma, ogni transazione online maggiore di 10 euro richiederà dei passaggi aggiuntivi al momento del pagamento, come, ad esempio, l’utilizzo di password, codici ecc.  A questo punto, quindi, il tutto si trasformerebbe in un pagamento non più veloce e Apple Pay potrebbe non attecchire a dovere. Tuttavia, si deve vedere come Apple si muoverà anche qui in Europa e quali saranno gli accordi stretti con le varie banche. Ne riparleremo quando ciò accadrà.