Donna incinta si addormenta su iPhone 7: ustionata!

Un iPhone 7 in ricarica brucia il braccio di una donna. A Cupertino si indaga sull'accaduto.

0
455
iphone 7

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Si continua a parlare di un caso che scotta. Questa volta, però, a provocare dei danni non è un Note 7, bensì un iPhone 7.

La storia, questa volta, ci viene dell’Australia. Una donna incinta, Melanie Tan Pelaez, si è addormentata lasciando il suo device in ricarica nel letto e quello che ha scoperto al suo risveglio non è stato rassicurante.

Donna incinta si addormenta su iPhone 7: ustionata! iPhone 7 bruciatura TechNinja

Il suo braccio, quello venuto a contatto con il melafonino, presentava un evidente segno rosso e iniziava a bruciare, come se fosse ferito. Dopo una corsa in ospedale, il responso non è stato di certo quello che ci si aspettava: si trattava di una bruciatura, abbastanza grave, provocata da corpo esterno. Dopo essere stata disinfettata, visitata e dopo aver ricevuto le prime cure, la donna è stata mandata a casa con la prescrizione di una cura da effettuare per far passare i segni della brutta bruciatura sul suo braccio.

Cosa ha bruciato il braccio di Melanie? Se si osserva bene la foto, si intravede la forma del caricabatterie che, probabilmente, a contatto con la pelle per tutta la notte, si è surriscaldato troppo, provocando la bruciatura che ha fatto finire la donna in ospedale.

Il suo iPhone 7, assieme al caricabatterie, è stato portato presso il più vicino Apple Store, impacchettato e mandato a Cupertino per ulteriori analisi. A Melanie è stato offerto un nuovo iPhone 7, con il consiglio di non addormentarsi mentre ricarica il telefono nel letto che, a prescindere dal device probabilmente difettoso, rimane comunque una cattiva abitudine.