TMAX SX e TMAX DX: i primi scooter gestibili da smartphone

Vodafone e Yamaha presentano i primi modelli di scooter gestibili da smartphone.

0
226

All’Eicma 2016, esposizione internazionale di ciclo e motociclo in corso a Milano fino al 13 novembre 2016, sono stati presentati TMAX SX e TMAX DX: i primi scooter al mondo gestibili da smartphone.

TMAX SX e TMAX DX: i primi scooter gestibili da smartphone index 5 300x139 TechNinjaQuesti due modelli di scooter di casa Yamaha, nati dalla collaborazione con Vodafone, sono capaci di connettersi sfruttando i servizi telefonici dello stesso operatore mobile, tramite “MY TMAX connect”, una applicazione per smartphone prodotta e gestita da Vodafone con la quale l’utente avrà accesso ai dati del proprio scooter da remoto, potendone gestire alcune funzionalità.

TMAX SX e TMAX DX: i primi scooter gestibili da smartphone sdcvasdfaswfvqadw 300x163 TechNinjaGrazie a questa applicazione gli utenti potranno localizzare lo scooter, attivare clacson e frecce in caso di emergenza e ricevere un avviso in caso di batteria scarica; il tutto da remoto. Potranno, inoltre, essere tutelati dai furti, grazie al servizio di recupero veicoli e localizzazione di Vodafone che, tramite una rete di centrali operative attive 24 ore su 24 e coprenti tutto il suolo europeo, potrà collegarsi con le autorità competenti ai fini del recupero dei veicoli rubati.

Tutto nasce da Vodafone Automotive, ente nato dall’acquisizione del Gruppo Cobra da parte di Vodafone, lo scorso agosto 2014. Vodafone è, dunque, in grado di fornire servizi telematici a bordo, e questi due modelli Yamaha sono solo i primi di una lunga serie di veicoli gestibili da remoto tramite servizi telematici.