Google delinea i requisiti ufficiali per i dispositivi compatibili con Daydream

Se desideri essere uno dei primi a testare Daydream puoi scegliere uno dei telefoni Pixel di Google, oppure Asus ZenFone 3 Deluxe che, con il suo processore Snapdragon 821, dovrebbe avere il supporto per questa funzionalità; purtroppo, la sua disponibilità non è così forte come quella dei Pixel phones.

0
125
Daydreams Google e VR

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

La piattaforma Daydream VR di Google è finalmente arrivata e anche se, attualmente, gli unici due telefoni a supportarla sono Pixel e Pixel XL, qualcosa sta per cambiare. Google ha delineato i principali requisiti che i futuri dispositivi dovranno soddisfare per poter eseguire correttamente la piattaforma.

Google delinea i requisiti ufficiali per i dispositivi compatibili con Daydream Google outlines official requirements for Daydream compatible devices.jpg TechNinja

Questa notizia arriva tramite un ultimo aggiornamento di Google relativo alla compatibilità Android Definition Document (CDD) e dipinge un quadro abbastanza chiaro di ciò che  faranno i telefoni in grado di eseguire Daydream. Ci sono molti dati tecnici riportati nella documentazione come, ad esempio, le prestazioni che devono avere i telefoni e molte altre specifiche.

Google delinea i requisiti ufficiali per i dispositivi compatibili con Daydream Daydream headset TechNinja

Prima di tutto, i telefoni che desiderano eseguire Daydream dovranno avere uno schermo con dimensioni comprese tra i 4,7 e i 6 pollici. Inoltre, anche se la risoluzione richiesta deve essere almeno di 1080p Full HD, Google consiglia caldamente un display Quad HD (1440p) o superiore. Google, inoltre, non dice esattamente che i pannelli OLED sono necessari affinché Daydream possa lavorare, ma va considerato il fatto che quelli OLED offrono livelli di latenza molto più bassi rispetto a quelli con cristalli liquidi.

Per quanto riguarda le specifiche, Qualcomm ha già confermato che solo il chipset Snapdragon 821 è in grado di supportare la piattaforma Daydream. Anche se sia il Galaxy S7 che il Galaxy S7 Edge supportano Vulkan 1.0, non c’è stata alcuna menzione riguardo un’eventuale supporto Daydream.

In ogni caso, ora che questi requisiti sono stati dichiarati, è probabile che si vedrà un afflusso di dispositivi Daydream-ready, già nei primi mesi del 2017.