L’Europa sollecita Facebook: deve fermare le intercettazioni dati di WhatsApp!

Il Gruppo di lavoro a tutela della privacy, composto da ciascuna delle 28 nazioni dell'Unione europea, ha detto all'azienda di avere "seri dubbi" circa i recenti cambiamenti ai termini dell'applicazione di chat. Il gruppo sta esaminando la nuova politica per vedere se sia conforme con le leggi europee sulla privacy e ha chiesto a Facebook di rivelare esattamente quali dati raccoglie e da dove essi provengano.

0
87
Whatsapp

I boss europei della privacy hanno sollecitato WhatsApp al fine di interrompere la condivisione dati degli utenti con Facebook.

L’articolo 29 è un gruppo consultivo dell’UE che non ha il potere di ordinare alle aziende cosa devono o non devono fare. Tuttavia, ha utilizzato parole forti per chiedere “urgentemente” a WhatsApp di fermare la raccolta dati.

Quando Facebook ha acquisito il servizio di messaggistica, aveva promesso di non raccogliere i dati personali degli utenti; tuttavia, nel mese di agosto, WhatsApp ha cambiato la propria politica e ha iniziato a condividere i numeri di telefono, i nomi profilo, le foto, lo stato in linea e altro con la sua piattaforma madre Facebook. Questo ha spinto il gruppo di tutela della privacy a presentare una denuncia contro Facebook.

Data la popolarità del servizio di messaggistica, questi cambiamenti possono influenzare molti cittadini in tutti gli Stati membri dell’UE e hanno creato grande incertezza tra gli utenti e i non utenti del servizio.

Gli utenti di WhatsApp possono scegliere se consentire o meno la raccolta dei dati ma, l’impostazione predefinita, ne consente la diffusione; gli utenti non sono stati adeguatamente avvisati del cambiamento e non hanno avuto modo di acconsentire o meno ad esso. I regolatori tedeschi, inoltre, sono preoccupati del fatto che Facebook raccoglierà anche i dati degli utenti che non sono ancora sul social network e questo ha creato molta incertezza.

LEuropa sollecita Facebook: deve fermare le intercettazioni dati di WhatsApp! 152102675 7e4a46f3 0385 433a 8888 7b1f0cc6a0e5 TechNinja

Un ultimo aggiornamento afferma che un portavoce di WhatsApp ha avuto “conversazioni costruttive” con le autorità comunitarie; nessuna parola, però, è stata spesa relativamente alla sospensione della raccolta dati.