Dark Souls 3 Recensione – Ashes of Ariandel

Scoprite con il mondo di Dark Souls 3- Ashes of Ariandel, con la nostra recensione

0
107
Dark Souls 3 recensione
Dark Souls 3 Recensione   Ashes of Ariandel dark souls 3 1 TechNinja
Dark Souls 3

Per tutti gli appassionati ecco: Dark Souls 3 Recensione che non mancherà di appassionarvi. Buona lettura…. 

Dark Souls 3 Recensione – Intro

Ho sconfitto i Diaconi nella Cattedrale delle Profondità. E’ ora di tornare a riposare al falò presso la Cappella della Purificazione. Vi arrivo e noto una figura vicina all’altare, in ginocchio, intenta a pregare. Lo sento farfugliare della sua Signora. Mi avvicino e l’essere si interrompe, mi osserva da sotto il cappuccio e mi chiede se sono uno degli esseri di cenere.

Gli rispondo di si, l’essere sorride e chiede il mio aiuto di aiutare la sua Signora a riaccendere la sua fiamma. Mi prega. Mi porge un pezzo di un dipinto invitandomi a toccarlo. Non so cosa mi spinga a farlo, ma lo faccio. Il  mondo si distorce intorno a me mentre una nebbia mi avvolge e l’ultima cosa che sento sono le risate dell’essere. Riapro gli occhi e sono in una caverna dove un uomo corvo mi farfuglia sul trovarmi un giaciglio putrefatto. Lo ignoro ed esco dalla caverna. Mi ritrovo davanti una distesa innevata. Dove sarò mai finito?

Dark Souls 3 Recensione – Il gioco

La lunga prefazione a questa recensione è l’inizio del primo dei due DLC di Dark Souls 3, Ashes of Ariandel finalmente disponibile anche per PS4 e PC, dopo che era erroneamente stato reso disponibile per Xbox One qualche giorno fa.

Cominciamo col dire che per giocare in maniera decente il DLC,  il gioco vi invita ad essere almeno di livello 80. Benissimo il mio PG è di livello 160 ce la posso fare! Mi avvicino ai primi mostri e immancabilmente Dark Souls mi ricorda che tipo di gioco sia: muoio.

Ashes of Ariandel è Dark Souls fino al midollo, lo amplia e ne racconta altre storie che si vanno ad aggiungere al già immenso lore di questa saga.

Visivamente è ineccepibile, bello e marcio come solo Dark Souls può essere. E pericoloso. Sì perché anche se siete di livello alto, il minimo errore, come sempre vi farà morire in molti modi.

Dovrete imparare a conoscere i nuovi nemici (come vichinghi, lupi, donne albero) e memorizzare i loro schemi di attacco se vorrete progredire nell’avventura fino ai soli due boss, di cui uno opzionale ma fondamentale per sbloccare la nuova modalità PVP.

Vi perderete nell’esplorare il mondo di Ariandel, ma non per molto. Perché questo DLC è tremendamente corto. Troppo. Non fai in tempo a giocarlo che è già finita senza lasciare molto dietro di se.