Apple: ecco l’invenzione per migliorare le prestazioni della ricarica ‘senza fili’

Nell'ambito della ricerca continua sui caricabatterie senza fili, Apple martedì ha ricevuto un brevetto importantissimo.

0
168

Apple ha depositato, presso il US Patent And Trademark Office, un brevetto per un “sistema di ricarica ad induzione” in grado di migliorare la trasmissione di energia sfruttando i ferrofluidi.

La maggior parte dei caricabatterie induttivi lavorano con lo stesso principio: corrente indotta. Il metodo prevede l’invio di energia da una stazione di ricarica verso un dispositivo alimentato a batteria, attraverso l’accoppiamento induttivo.

Apple: ecco linvenzione per migliorare le prestazioni della ricarica senza fili 18748 18132 161025 Ferrofluid l TechNinja
Più specificamente, una bobina di induzione (primaria) crea un campo elettromagnetico alternato che viene riconvertito in corrente elettrica dalla bobina ricevente (secondaria) del dispositivo mobile. Proprio l’Apple Watch impiega una variante di questa tecnologia per una ricarica relativamente veloce ed affidabile. Inoltre, le bobine devono essere allineate correttamente per ottenere un buon accoppiamento: qualora cos’ non fosse si va in contro ad ulteriori diminuzioni dell’inefficienza ed a problemi tecnici fastidiosi.

Rispetto alla ricarica classica (cablata) o il contatto diretto, i metodi di ricarica induttivi sono generalmente meno efficienti e richiedono componenti interne più grandi per svolgere il loro lavoro.

L’invenzione di Apple ha lo scopo di bypassare i lati negativi della sopracitata tecnologia, semplicemente applicando uno strato di ferrofluidi sia nel caricabatterie sia nel dispositivo portatile.
I ferrofluidi sono liquidi contenenti particelle ferromagnetiche sospese in un “fluido vettore”, generalmente acqua od un solvente organico. Le particelle sono in grado di muoversi liberamente nel liquido e, sopratutto, diventare magnetizzate quando esposte ad un campo magnetico, consentendo la gravitazione verso il flusso.

Le particelle applicate ad un sistema di ricarica ad induzione, creano uno strato di ferrofluido che può aumentare notevolmente le prestazioni del trasferimento di energia, minimizzando gli effetti di disallineamento delle bobine. In pratica il ferrofluido viene attratto è modellato dal flusso magnetico, nella posizione esatta tra l’induttore ed il ricevente (come nell’immagine sottostante).

Apple: ecco linvenzione per migliorare le prestazioni della ricarica senza fili 18748 18133 161025 Ferrofluid 2 l TechNinja

Apple dice che lo strato di ferrofluido può creare un ponte tra le due bobine, che a sua volta crea un percorso preferenziale attraverso cui viaggia il flusso magnetico. Questo riduce il disalllineamento tra le due bobine e la conseguente perdita di energia, aumentando così l’efficienza di trasferimento della stessa e diminuendo i tempi di ricarica.

Come altri brevetti della società di Cupertino non sappiamo se effettivamente tale soluzione verrà commercializzata in futuro.