Maxi attacco hacker di ieri: internet sotto assedio. Cos’è successo?

Ieri c'è stato un grandissimo attacco hacker all'Internet of Things, probabilmente uno dei più grandi, visto che non c'erano dei precedenti così importanti. Ma cosa è successo nel dettaglio e quali sono stati i siti più colpiti?

0
296
wifi surfer
il tipico hacker di wifi surfer in action, lo si riconosce, di norma, dall'abbigliamento sobrio...

Ieri c’è stato un grandissimo attacco hacker all’Internet of Things, probabilmente uno dei più grandi, visto che non c’erano dei precedenti così importanti. Ma cosa è successo nel dettaglio e quali sono stati i siti più colpiti?

Iniziamo con il dire che negli Stati Uniti il cyberattacco in questione ha comportato l’interruzione di internet. Si tratta, quindi, di qualcosa di bello grosso e vale la pena approfondire.

Maxi attacco hacker di ieri: internet sotto assedio. Cosè successo? app apple anti hacker 2 TechNinja

Una serie di siti, tra cui Twitter e Netflix, sono finiti offline a causa di una botnet alimentata da un malware Mirai o almeno questo è quello che ha riferito uno dei principali provvider internet al mondo, ossia Level 3 Communications, insieme all’agenzia security Flashpoint che sta cercando di fare chiarezza su quanto accaduto.

Andiamo per gradi: nella mattinata di ieri, 21 ottobre, un gruppo di hacker è riuscito a colpire la compagnia Dyn, che offre alcuni dei servizi fondamentali per siti come Spotify, Twitter e molti altri. Il tutto è partito dalla Costa Est degli Stati Uniti, stando a quanto dichiarato da Dyn. Nello specifico, l’attacco è durato circa due ore, dopo le quali il traffico internet è ricominciato in maniera regolare. I server di Dyn sono stati colpiti, probabilmente, per colpire uno dei suoi clienti ma, nel frattempo, molti siti noti come anche Reddit, New York Times ecc, sono andati in down. Al momento è stata aperta un’inchiesta sulla quale, inutile dirlo, aleggia l’ombra delle presidenziali negli Stati Uniti.